This content is not available in your region

ISIS, il cioccolato che non uccide

Access to the comments Commenti
Di Euronews
ISIS, il cioccolato che non uccide

Un nome sfortunato, ISIS, per un cioccolatino.

Specialmente se si tiene conto dell’ultimissima minaccia fondamentalista proveniente dalla Siria e Iraq.

La confusione dei clienti ha spinto la compagnia belga a cambiare il nome per evitare fraintendimenti.

ISIS acronimo di Italia-Svizzera, era il nome originario dell’azienda, che richiama i luoghi dove il padre fondatore della compagnia aveva imparato a lavorare la cioccolata.

La ditta produce oltre cinque mila tonnellate di cioccolato all’anno, con un profitto di circa 35 milioni di euro.

Da adesso si chiamerà ‘Libeert’, nome di famiglia dei proprietari, sperando che questa nuova mossa addolcisca i palati dei loro clienti.