"L'Ue finanzia la tecnologia per i droni usati da Israele a Gaza": lo rivela un rapporto

Un soldato israeliano prepara un drone da lanciare vicino al confine tra Israele e Gaza, nel sud di Israele, martedì 9 gennaio 2024.
Un soldato israeliano prepara un drone da lanciare vicino al confine tra Israele e Gaza, nel sud di Israele, martedì 9 gennaio 2024. Diritti d'autore Leo Correa/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Di Joshua Askew
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

I finanziamenti europei alle aziende militari israeliane sono già stati denunciati in passato da diversi eurodeputati.

PUBBLICITÀ

L'Unione Europea starebbe contribuendo a finanziare la tecnologia dei droni utilizzata da Israele nella guerra contro Gaza.

Statewatch e Informationsstelle Militarisierung (IMI) hanno scoperto in un'analisi che Xtend, un produttore di droni che supporta l'esercito israeliano, ha ricevuto una sovvenzione per la ricerca e lo sviluppo dal fondo Horizon Europe dell'UE.

"Altre aziende e istituzioni militari israeliane hanno ricevuto milioni di euro per lo sviluppo di droni negli ultimi anni, nonostante il presunto divieto di finanziamento dell'UE per progetti militari e di difesa", hanno aggiunto.

Xtend ha ricevuto 50.000 euro da Horizon Europe, un fondo multimiliardario per la ricerca e l'innovazione, per produrre uno studio sull'ottimizzazione del suo sistema di droni Skylord Xtender e trovare "partner strategici per la produzione e la commercializzazione della tecnologia", hanno scritto Statewatch e IMI in una dichiarazione pubblicata venerdì.

L'azienda ha poi firmato contratti con il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti nel 2021, che avrebbero coinvolto l'esercito israeliano.

Campo profughi di Jabaliya, nella Striscia di Gaza, giovedì 29 febbraio 2024.
Campo profughi di Jabaliya, nella Striscia di Gaza, giovedì 29 febbraio 2024.Mahmoud Essa/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.

Dopo l'attacco di Hamas del 7 ottobre al sud di Israele, Xtend ha "reindirizzato le energie per sostenere al 100% l'esercito israeliano", ha dichiarato l'amministratore delegato Aviv Shapira a CTECH.

Sul suo sito web, che riporta testimonianze di truppe israeliane a Gaza, Xtend afferma di poter "consentire ai soldati di eseguire manovre accurate in scenari di combattimento complessi".

Diverse aziende e istituzioni militari israeliane hanno ricevuto milioni di euro per lo sviluppo di droni negli ultimi anni, nonostante il presunto divieto di finanziamento dell'UE per progetti militari e di difesa.
Rapporto Statewatch e Informationsstelle Militarisierung

"I gruppi per i diritti umani hanno chiesto all'Ue di sospendere il suo accordo di associazione con Israele a causa degli effetti disastrosi dell'assalto israeliano a Gaza: moltissime vittime civili, sfollamenti di massa e distruzione delle infrastrutture", ha dichiarato Chris Jones, direttore di Statewatch. "Questo rapporto dimostra che anche l'Ue deve sorvegliare in maniera approfondita le aziende a cui fornisce finanziamenti per la ricerca e lo sviluppo".

"Il denaro pubblico dovrebbe essere usato per il bene pubblico, non per sostenere aziende che traggono profitto dalla guerra e dalla distruzione", ha aggiunto il direttore di Statewatch.

trattati dell'Ue vietano di finanziare "le spese derivanti da operazioni che hanno implicazioni militari o di difesa".

Il rapporto Statewatch-IMI ha segnalato diversi altri progetti finanziati dall'Ue attraverso i quali milioni di euro di denaro pubblico sono stati dati a società e istituzioni israeliane, compreso il Ministero della Difesa del Paese.

Questo rapporto dimostra che anche l'Ue deve sorvegliare in maniera approfondita le aziende a cui fornisce finanziamenti per la ricerca e lo sviluppo.
Chris Jones
Direttore di Statewatch

Il Ministero della Difesa israeliano è stato coinvolto in almeno due progetti di ricerca sui droni sostenuti dall'Ue negli ultimi anni, ResponDrone e UnderSec, ricevendo un totale di 200.000 euro, secondo quanto rivela il rapporto.

I ricercatori riferiscono che ResponDrone, programma iniziato nel maggio 2019, ha ricevuto quasi 8 milioni di euro di finanziamenti Ue per sviluppare un sistema aereo senza pilota a supporto dei servizi di emergenza e delle operazioni di ricerca e salvataggio.

UnderSec ha anche ricevuto un finanziamento di 6 milioni di euro da Bruxelles per sviluppare sistemi "dotati di sensori multimodali e mezzi robotici" che possono essere utilizzati nella tecnologia dei droni. Entrambi i progetti hanno "chiare applicazioni militari potenziali", si legge nel rapporto.

Non è la prima volta che i finanziamenti dell'Ue a progetti militari e di difesa israeliani vengono messi in discussione.

A febbraio, l'europarlamentare Clare Daly ha sollevato dubbi sul fatto che i fondi di Horizon Europe, finanziati dai contribuenti europei, fossero destinati al controverso software spia Pegasus, prodotto da Israele e utilizzato per colpire giornalisti e politici in tutto il mondo.

Fin dall'inizio, la "cosiddetta ricerca sulla sicurezza dell'UE ha avuto una doppia finalità ed è stata un regalo all'industria delle armi europea, turca e israeliana", ha dichiarato Christoph Marischka dell'IMI. "È una conseguenza logica che i risultati di questa ricerca siano ora applicati su vari campi di battaglia, come Gaza".

**Nel 2021, un gruppo di 60 eurodeputati di sinistra e verdi ha esortato la Commissione europea a sospendere la partecipazione di Israele a Horizon Europe, sostenendo che il Paese non rispetta i valori che l'Ue pretende di sancire nel programma di ricerca e innovazione da 95,5 miliardi di euro.**In quell'occasione i deputati hanno affermato che Israele avrebbe dovuto essere escluso dal programma poiché non rispettava i diritti dei palestinesi.

PUBBLICITÀ

La ricerca e l'innovazione "non possono andare a scapito del rispetto dei diritti umani e del diritto internazionale", avevano affermato gli eurodeputati.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Censura e sicurezza: come la guerra tra Israele e Hamas si ripercuote sugli studenti delle scuole britanniche

L'Europa "aiuta" la guerra di Israele a Gaza con armi di vitale importanza

La Spagna metterà fine ai visti d'oro per gli investitori immobiliari stranieri