EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Tenerife, isola delle Canarie devastata dalle fiamme. Diverse zone evacuate

Incendi a Tenerife
Incendi a Tenerife Diritti d'autore /AP
Diritti d'autore /AP
Di Euronews Digital
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Rasentano il migliaio gli ettari di terreno bruciati dal vasto incendio boschivo divampato sull'isola. Il rogo ancora fuori controllo

PUBBLICITÀ

Una corsa contro il tempo a Tenerife per tentare di spegnere il vasto incendio boschivo che sta devastando l'isola spagnola, e una delle principali mete turistiche.

I vigili del fuoco sono sempre al lavoro. Il rogo, che ha già devastato più di 2.600 ettari sull'isola spagnola di Tenerife è "probabilmente il più complicato" degli ultimi decenni nell'arcipelago delle Canarie, situato al largo della costa occidentale dell'Africa, ha dichiarato il presidente del governo regionale.

L'incendio, scoppiato martedì sera, sta imperversando in un'area di boschi e gole nel nord-est dell'isola in una zona montuosa. Migliaia di residenti, quasi 8000, sono stati evacuati.

La natura del terreno, il caldo estremo e i venti, stanno rendendo complicato il lavoro dei soccorritori mentre le fiamme continuano a propagarsi. All'opera centinaia tra vigili del fuoco e soldati dell'Unità militare d'emergenza. Diversi mezzi aerei sono stati inoltre messi a disposizione dalla Croce Rossa.

"Il peggiore incendio degli ultimi 40 anni"

"Questo è l'incendio più complesso che abbiamo avuto nelle Isole Canarie negli ultimi 40 anni", ha dichiarato il presidente del governo dell'arcipelago, Fernando Clavijo, in una conferenza stampa a Tenerife.

Pedro Martinez, capo dei servizi di emergenza dell’isola, ha affermato che il rogo si è diffuso a nord e verso una valle dove si trovano diversi campeggi. Circa 250 vigili del fuoco supportati da 17 aerei ed elicotteri, di cui tre inviati dalla Spagna continentale, stanno cercando di contenere l'incendio. 

Un’operazione difficilissima in quanto l'incendio si è sviluppato in un parco nazionale montuoso.

Tenerife: la mappa degli incendi

Le fiamme, che si sono propagate già per un perimetro di 41 km, sono divampate nella zona montuosa di Arafo e Candelaria.

Un’area che si trova nel centro dell'isola e circonda il famoso vulcano Teide, la vetta più alta della Spagna e una delle più note attrazioni turistiche.

Finora 7.600 persone sono state evacuate o invitate a restare in casa.

Le zone finora evacuate:

  • Candelaria
  • El Rosario (1.294 residenti evacuati dalle loro case)
  • La Vittoria
  • Santa Ursula
  • La Orotava (1.525 residenti evacuati dalle loro case)
  • Las Rosa
  • La Resbalà
  • Cammino della Granja
  • Los Eres
  • Lomo Juan Lian
  • Vera del Barranco
  • El Pinalete
  • Galvan, Las Vigas e lo de Los Ramos
  • Pino Alto
  • Baboseras Altas
  • Camino el Pozo
  • Lomo la Piedra
  • La Vica
  • El Pirul

Ai residenti di La Esperanza è stato detto di non uscire di casa per proteggersi dai rischi di inalazione di fumo.

Tutte le strade che portano alle aree evacuate e le strade che portano al Monte Teide sono attualmente chiuse.

Il rischio che gli incendi si diffondano nelle aree turistiche

I pini, altamente infiammabili, e diffusi nella zona potrebbero causare un disastro, i roghi potrebbero aumentare arrivando anche nei pressi delle turistiche dell'isola delle Canarie, tra cui Santa Cruz de Tenerife e Puerto de la Cruz, hanno dichiarato le autorità.

"L'incendio è potente e si trova in un'area complicata", ha sottolineato il presidente regionale delle Isole Canarie, Fernando Clavijo, in una conferenza stampa a Tenerife.

"Gli sforzi sono concentrati a prevenire che il rogo si propaghi colpendo principalmente le aree residenziali vicino alla costa".

Ci sono ancora voli per Tenerife?

Tenerife ha due aeroporti. 

Tenerife Sud, noto anche come Aeroporto Reina Sofia, gestisce la maggior parte dei voli internazionali. Finora non ci sono cancellazioni di voli oggi, 17 agosto.

PUBBLICITÀ

Tenerife Nord, precedentemente nota come Los Rodeos, gestisce principalmente voli nazionali. Finora non ci sono cancellazioni di voli oggi, 17 agosto.

Un pilota locale, Stani Klajban, ha pubblicato una foto scattata mentre sorvolava Tenerife con la didascalia "Questo che vediamo non va bene".

Il consiglio delle compagnie aeree

Nessuna delle principali compagnie aeree europee, come EasyJet, Ryanair, Jet2 e Wizz Air, ha finora cancellato alcun volo da o per Tenerife.

British Airways Holidays ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma che stanno monitorando la situazione.

Tutte le compagnie aeree hanno rilasciato un comunicato. Come sempre è raccomandato a chi deve partire di controllare i siti web delle compagnie aeree per le ultime informazioni sui voli prima di recarsi in aeroporto.

PUBBLICITÀ

Secondo i diritti dei passeggeri aerei europei se il volo è in ritardo di oltre 3 ore o cancellato si ha diritto a un rimborso, assistenza e, in alcuni casi, a un risarcimento.

Cosa succede se si cancella la vacanza

In questa situazione di emergenza c’è chi ha preferito disdire la vacanza. Al momento le autorità locali non hanno, tuttavia, diramato alcun comunicato in cui si chiede di non recarsi a Tenerife.

Questo significa che le compagnie aeree e le compagnie di viaggio non devono cancellare i voli o emettere rimborsi.

Certo a chi ha problemi di salute è stato chiesto di rimandare il viaggio, visto che la qualità dell’aria non è delle migliori, in questo caso bisogna rivolgersi alle assicurazioni per avere i rimborsi.

Come stare al sicuro durante gli incendi

Ci sono stati molti incendi in tutta Europa quest'estate. Ondate di caldo prolungate e intense, causate dai cambiamenti climatici, e i forti venti aumentano il rischio di roghi.

PUBBLICITÀ

E’ accaduto, la scorsa settimana, anche a Maui alle Hawaii.

Durante questi incendi, la stragrande maggioranza dei residenti e dei turisti è evacuata prima che le fiamme raggiungessero le loro case e hotel.

Il governo locale ha emesso un avviso di scarsa qualità dell'aria. Questo vale per i comuni di Guimar,Arafo,Candelaria e El Rosario.

Alcune persone sono più a rischio, come chi soffre di malattie respiratorie, asma, bronchite cronica, enfisema, bambini, donne incinte, anziani e persone che svolgono un'intensa attività fisica. I

sintomi di avvelenamento da fumo includono tosse, irritazione agli occhi, al naso o alla gola, difficoltà a respirare profondamente, tachicardia, affaticamento o fastidio al torace.

PUBBLICITÀ

Per chi si trova in una zona dove c’è molto fumo nell’aria, le autorità di Tenerife hanno emesso questo avvisto con le seguenti raccomandazioni:

  • Restate al chiuso 
  • Evitate l'attività fisica intensa o prolungata
  • Chiudete tutte le finestre, porte e se avete l'aria condizionata mettetela in modalità ricircolo, assicurandovi che i filtri siano puliti
  • Se dovete uscire, indossate sempre una maschera FFP2 e una protezione per gli occhi

E come sempre si consiglia di seguire le istruzioni dei funzionari e delle autorità.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Tenerife: uno dei peggiori incendi boschivi nella storia dell'isola, fiamme non ancora domate

Esplosione a San Cristóbal, i morti salgono a 27, le fiamme ancora bruciano. 59 i feriti

Incendio nelle Hawaii, i cani molecolari impiegati nella ricerca delle vittime