Incendio alle Hawaii, si dimette il capo dell'Agenzia per la gestione delle emergenze

frame
frame Diritti d'autore Rick Bowmer/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Rick Bowmer/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Herman Andaya ha motivato il gesto con problemi di salute. Le dimissioni sono state accettate dal sindaco. L'Agenzia è stata travolta dalle critiche per la gestione dell'incendio

PUBBLICITÀ

Si è dimesso il capo dell'Agenzia per la gestione delle emergenze di Maui (Mema), criticata per non aver suonato le sirene d'allarme durante l'incendio che ha devastato la città hawaiana di Lahaina.

"Il sindaco Richard Bissen ha accettato le dimissioni dell'amministratore della Mema, Herman Andaya", si legge in un comunicato delle autorità locali.

"Invocando motivi di salute, Andaya ha presentato dimissioni che hanno effetto immediato", specifica la nota.

Andaya aveva detto mercoledì in una conferenza stampa di non essersi pentito per non aver suonato le sirene d'allarme dell'isola mentre l'incendio si avvicinava a Lahaina, cittadina di  12.000 persone. Tale decisione insieme ad altri errori percepiti prima, durante e dopo il disastro che ha causato almeno 111 vittime ha fatto infuriare i sopravvissuti, sicuri che le sirene avrebbero potuto aiutare a salvare più vite. 

"Data la gravità della crisi che stiamo affrontando, io e il mio team nomineremo qualcuno per questo ruolo chiave il prima possibile e non vedo l'ora di darne presto l'annuncio", ha affermato Bissen in merito al nuovo capo della Mema.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Haiti ancora nel caos: pressioni per creare una coalizione che guidi verso nuove elezioni

Haiti, crisi umanitaria: proteste contro il rapimento di un'infermiera statunitense

Harry, 'tu vuò fà l'americano': residenza statunitense per il duca di Sussex