EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

I droni rivoluzioneranno i sistemi di primo soccorso in Europa, effettuata la prima consegna

Il drone medico della Helicus
Il drone medico della Helicus Diritti d'autore -Sceenshot- AFP
Diritti d'autore -Sceenshot- AFP
Di Ilaria Cicinelli
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

In Belgio all'aeroporto regionale di Limburg, a Sint-Truiden un drone medico ha trasportato alcune sacche di sangue per le trasfusioni. È la prima volta in Europa e si pensa che questa tecnologia rivoluzionerà il settore della sanità

PUBBLICITÀ

È la nuova frontiera della tecnologia a scopo medico, a un passo dal diventare realtà in Europa e dal rivoluzionare i sistemi di primo soccorso. Per la prima volta, infatti, un drone specializzato in grado di trasportare attrezzature mediche ha effettuato la sua prima spedizione. 

L'EH216 della società Helicus, l'azienda specializzata nella progettazione di droni a scopi medici, ha simulato la consegna di alcune sacche di sangue su una distanza di un chilometro lungo una pista appositamente dedicata al test.

Per motivi di autorizzazione, non c'erano passeggeri a bordo di questo drone da due posti, che ha seguito un percorso automatico, senza pilota a bordo.

Un altro aspetto estremamente importante di questi droni è che potrebbero intervenire direttamente sulla scena di un incidente, ad esempio, portando l'équipe medica sul posto insieme a eventuali prodotti ematici necessari a un'operazione. 

KENZO TRIBOUILLARD/AFP or licensors
Il drone medico in partenza per la sua prima consegnaKENZO TRIBOUILLARD/AFP or licensors

In che modo i droni saranno importanti?

"Si tratta di un'evoluzione nel settore delle trasfusioni di sangue in questo momento, soprattutto per le vittime di politraumi, dove le sacche devono essere somministrate entro 15 o 20 minuti dall'incidente, e per le persone che hanno perso molto sangue, aumentano le possibilità di sopravvivenza dal 50 al 100%". Per Tome Nadjovski, direttore della produzione di tecnologie e prodotti legati al settore ematico per la Croce Rossa belga, questo nuovo tipo di velivolo sarà molto utile, in particolare per il trasporto di sangue e personale sanitario in caso di disastri improvvisi

"Si tratta di una capacità aggiuntiva per i nostri sistemi di logistica medica, per rifornire gli ospedali da un punto all'altro, invece di dover fare circuiti complicati, e quindi significaessere in grado di essere molto più reattivi" ha commentato Nadjovski sottolineando l'importanza di questo strumento su più fronti. 

La Belga News Agency mostra il primo volo effettuato dal drone medico

Si prevede che questi droni potrebbero essere fondamentali nei casi in cui una persona si trovi in un'area remota ma abbia un'emergenza o sia ferita gravemente. I droni che trasportano una EpiPen, del cortisone o un kit di pronto soccorso potrebbero salvare la vita

Anche Mikael Shamim, amministratore delegato di Helicus, non ha nascosto il suo entusiasmo: "Con il nostro drone passeggeri abbiamo trasportato dieci sacche di sangue. È la prima volta che riusciamo a farlo nell'Unione Europea ed è molto stimolante poter pensare a come migliorarlo in futuro, insieme alle autorità. Ci sono diversi produttori, con prezzi diversi, ma una macchina del genere costa tra i 300.000 e il milione di euro". 

La prossima sfida sarà rendere le macchine operative a prezzi sostenibili, su tutto il territorio dell'Unione europea.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Scoperta mineraria potrebbe alimentare tecnologia verde per 100 anni

L'ascesa della tecnologia del dolore: l'intelligenza artificiale riporta in vita le persone che ami

Cinque oggetti comuni da evitare per ridurre l'esposizione ai Pfas