EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

"Ue rischia di spingersi troppo oltre": al meeting di Euronews si discute di IA

Commissaria europea Věra Jourová
Commissaria europea Věra Jourová Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I leader del settore tech e i politici dell'Unione europea si sono incontrati per discutere sull'intelligenza artificiale al summit internazionale di Euronews. Durante il vertice si è parlato dei pro e contro di una regolamentazione del settore

PUBBLICITÀ

L’Unione europe****arischia di spingersi troppo oltre quando si tratta di regolamentare l’intelligenza artificiale. Questo è quanto ha affermato il ministro del Commercio irlandese, Simon Coveney,durante il vertice internazionale sull'intelligenza artificiale di Euronews, che si è tenuto a Bruxelles mercoledì.

 Secondo il politico irlandese non si dovrebbe essere precipitosi nel disciplinare il settore in forte espansione: “Dobbiamo stare attenti. Qui non si tratta solo di fare in tempo. È più importante che sia fatto bene".

Simon Coveney, ministro del Commercio irlandese
Simon Coveney, ministro del Commercio irlandeseEuronews

"Credo che il rischio sia che proviamo a fare troppo, e scopriamo che le definizioni e le barriere che stiamo utilizzando ora forse diventano obsolete nel giro di pochi mesi, per non parlare di anni". 

Un accordo sulla normativa è attualmente in fase di discussione tra le istituzioni del blocco e i risultati sono attesi entro la fine dell’anno

Ma non tutti sono d’accordo sui contenuti. I rappresentanti dell’industria tech temono che Bruxelles possa regolamentare eccessivamente il settore

La vicepresidente della Commissione europea Věra Jourová, che ha tenuto un discorso programmatico all'evento, la pensa diversamente: "Non darei il mio sostegno a qualcosa che rappresenterebbe un'eccessiva regolamentazione perché credo che abbiamo bisogno di una disciplina dell'intelligenza artificiale". 

"Ora sappiamo abbastanza sui potenziali rischi derivanti dell'intelligenza artificiale ed è per questo che stiamo presentando un atto legislativo, l’AI Act, che a mio avviso è proporzionato e necessario”.

Věra Jourová, vice presidente della Commissione europea
Věra Jourová, vice presidente della Commissione europeaEuronews

Durante il vertice, che ha riunito partecipanti provenienti da tutto il mondo dell’intelligenza artificiale, è discusso di alcune delle questioni più spinose, compreso l’uso della tecnologia per il riconoscimento facciale. Il Parlamento di Bruxelles vuole norme severe sul suo utilizzo, mentre i governi dell’Unione europea vogliono esenzioni per le forze dell’ordine.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Dall'intelligenza artificiale allo studio del dna: Qatar all'avanguardia in campo medico

Come l'intelligenza artificiale sta escludendo milioni di candidati qualificati dalla forza lavoro

L'intelligenza artificiale non è un rischio esistenziale per l'umanità, dice Brad Smith