EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Messico, esposti al Congresso i fossili di due presunti ufo

Resti di presunti corpi non umani
Resti di presunti corpi non umani Diritti d'autore frame
Diritti d'autore frame
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in turco

I corpi fossilizzati, presentati in teche di vetro dal giornalista e studioso di Ufo, Jaime Maussan avrebbero mille anni

PUBBLICITÀ

In una sessione speciale del Congresso messicano sono stati esposti i corpi di due presunti "alieni", o essere "non umani", generando stupore, incredulità, interesse anche sui social media. 

I corpi fossilizzati, presentati in teche di vetro dal giornalista e studioso di Ufo, Jaime Maussan, avrebbero un'età di mille anni.

Parlando sotto giuramento, Maussan ha dichiarato: "Questi esemplari non fanno parte dell'evoluzione del nostro mondo. Non sono stati recuperati da un rottame di una navicella spaziale extraterrestre. Sono stati trovati fossilizzati in una miniera all'interno di terra di diatomee, un tipo di alga che non permette la crescita di batteri o funghi", ha sottolineato Maussan.

Sebbene la sessione del Congresso messicano si sia svolta settimane, dopo la sua controparte statunitense, il suo contenuto è stato molto più sensazionale.

Meksika Kongresi
Meksika Kongresi'nde yapılan 'uzaylı' sergisiMeksika Kongresi

Maussen ha dichiarato che i campioni sono stati analizzati dall'Università nazionale autonoma del Messico (UNAM) e gli scienziati che sono riusciti a ottenere i campioni di DNA hanno applicato il test del radiocarbonio per determinarne l'età.

Tuttavia, nonostante l'esame invasivo, i fossili sono risultati coperti da uno strato di sabbia.

"Non siamo soli nel vasto universo, dobbiamo accettare questa realtà", ha detto Maussan, secondo il quale il pubblico ha il diritto di conoscere gli esseri e le tecnologie non umane.

Il giornalista è stato accompagnato alla sessione dall'ex pilota statunitense Ryan Graves e da Avi Loeb, professore di Astrofisica all'Università di Harvard. Graves ha anche presentato delle prove in un'audizione al Congresso degli Stati Uniti a luglio. 

Sebbene la questione degli Ufo e delle presenze aliene sia ancora avvolta da misteri e dubbi, sono sempre più numerosi i gruppi di scienziati e politici che ammettono l'esistenza di fenomeni insoliti che non possono essere identificati con profondi disaccordi sulla loro origine.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Perù: concluso il caso delle mummie aliene, costruite con colla, pelle e ossa umane e di animali

Messico, inaugurata la linea ferroviaria interoceanica

Una sonda cinese atterra sul lato nascosto della Luna, la nuova corsa globale allo spazio