This content is not available in your region

C'è spazio per le imprese europee

euronews_icons_loading
C'è spazio per le imprese europee
Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

​Questa settimana in Business Planet ci avventuriamo in orbita per esplorare i piani dell'Unione per il rilancio del settore spaziale europeo. Vedremo che cosa significano in termini di opportunità per le imprese. Ma prima, incontriamo una startup di Monaco che cerca di migliorare il nostro eterno rapporto con il sole.

​Un satellite per proteggerci dal sole

Quando si rimane scottati... A volte non si impara niente. Anche se conosciamo bene i rischi per la salute, ogni anno in milioni ci esponiamo troppo al sole, fino a ustionarci la pelle. Ma se ci fosse un modo per avvisarci prima che sia troppo tardi?

È l'idea alla base di UV-Bodyguard, un dispositivo ideato dai fondatori di Ajuma, Julian Meyer-Arnek e Annette Beatrice Barth, che utilizza la tecnologia satellitare attraverso lo smartphone per monitorare il tempo di esposizione ai raggi ultravioletti. L'idea è venuta a Julian per ovviare a un problema di Annette che, racconta, "Ha una pelle molto sensibile. Io lavoro da 15 anni nel campo della ricerca sull'ozono, e ho pensato si potesse sviluppare un dispositivo di misurazione".

​Annette descrive il funzionamento del dispositivo: "Uniamo dati satellitari e dati di misurazione dei raggi UV, per fornire all'utente le raccomandazioni più affidabili per un periodo di tempo adeguato di esposizione al sole sulla base del tipo di pelle".

L'acceleratore spaziale per le start-up

Ajuma è una costola dell'Agenzia spaziale tedesca, e ha ottenuto supporto dal Copernicus Accelerator, che offre diversi servizi. Nel caso di Annette e Julian, hanno avuto accesso a un programma di formazione aziendale su misura per le start-up per 12 mesi.

"Il Copernicus Accelerator ci ha aiutati a promuovere UV Bodyguard e a portarlo sul mercato, grazie al suo programma di mentoring e soprattutto grazie alla sua grande rete", spiega Annette.

Per consolidare il successo del Copernicus Accelerator, l'Europa ha di recente lanciato l'iniziativa Cassini, che mobilita un Fondo spaziale europeo da un miliardo di euro per promuovere l'innovazione. Fornendo supporto mirato durante l'intero ciclo di vita dell'attività, l'iniziativa punta a trasformare le start-up spaziali europee in aziende leader a livello mondiale.

Per saperne di più, abbiamo contattato la Commissione europea.

​​L'iniziativa Cassini

Il settore spaziale è sempre stato una priorità strategica per l'Europa, ma la nuova iniziativa Cassini vuole dargli una marcia in più. In che modo ne beneficerà il settore? Risponde Martina Sindelar, della direzione generale Industria della difesa e spazio: "La nuova iniziativa Cassini ha la chiarissima priorità di sostenere le startup nelle diverse fasi del loro sviluppo. Un elemento sarà il fondo spaziale dedicato, che fornirà nuovo capitale di rischio alle startup, ma lanceremo anche un importante concorso per stimolare lo sviluppo di prodotti altamente innovativi. Ci sarà un supporto alla crescita delle attività sotto forma di acceleratore e sicuramente cercheremo di mettere in contatto startup e partner industriali".

Perché abbiamo bisogno di una politica spaziale europea?

L'Ue ha bisogno dei suoi programmi spaziali perché servono agli europei e aiutano nell'attuazione delle politiche dell'Ue in questi ambiti:

  • Affrontando le principali sfide della società: i programmi spaziale dell'Ue forniscono servizi pubblici alle autorità, alle imprese e ai cittadini dell'Ue. I dati spaziali sono fondamentali per rispondere alle sfide della società come il consumo sostenibile delle risorse naturali, la sicurezza e i cambiamenti climatici.
  • Lavoro e crescita industriale: il settore dà lavoro a oltre 230 mila persone nell'Ue, dalla produzione alle operazioni spaziali ai servizi a valle. Vale tra i 46 e i 54 miliardi di euro per l'economia europea.
  • Garantendo l'autonomia dell'Ue: l'accesso dell'Europa allo spazio è alla base dell'attuazione di molte delle politiche dell'Ue, della competitività dell'industria e delle imprese europee, nonché della sua sicurezza, difesa e autonomia strategica. Lo spazio rafforza il ruolo dell'Europa in quanto più forte attore globale.

Link utili

Spazio Ue e coronavirus

Cassini

Cassini startup Europe club

Copernicus Accelerator

Ajuma

Politica spaziale Ue