La settimana dei grandi accordi in Europa

Il Patto migrazioni e asilo era stato proposto dalla Commissione europea nel 2020
Il Patto migrazioni e asilo era stato proposto dalla Commissione europea nel 2020 Diritti d'autore Renata Brito/Copyright 2019 The AP. All rights reserved
Di Isabel Marques da Silva
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dopo tre anni, Consiglio e Parlmaento europeo hanno trovato l'accordo sulla riforma della politica migratoria dell'Ue, mentre i ministri dell'Economia dei 27 Stati membri concordano le nuove regole fiscali

PUBBLICITÀ

L'intesa sul Patto migrazioni e asilo è arrivata dopo una lunga notte di negoziati. "Il 20 dicembre 2023 passerà alla storia", ha scritto la presidente del Parlamento Europeo, Roberta Metsola.

Nell'approfondimento settimanale "Stato dell'Unione", Euronews commenta la riforma con la commissaria agli Affari interni Ylva Johansson, che l'ha proposta a settembre 2020. I ricollocamenti di persone migranti fra i Paesi dell'Ue non saranno obbligatori, ma secondo la commissaria ogni Paese riceverà la solidarietà necessaria per affrontare le situazioni di pressione migratoria.

L'altro grande accordo della settimana riguarda le regole fiscali dell'Unione. Il nuovo Patto di stabilità e crescita è stato concordato fra i 27 ministri dell'Economia a pochi giorni dalla pausa natalizia: dovrà essere ora negoziato con il Parlamento europeo e ratificato velocemente, perché altrimenti i governi nazionali dovranno scrivere le prossime leggi di bilancio sottostando alle vecchie norme.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Accordo sulle regole fiscali nell'Unione europea: cosa prevede il Patto di stabilità

Migranti, accordo nell'Ue per cambiare il regolamento di Dublino

Approvate nuove sanzioni Ue alla Russia: divieto di importazione dei diamanti