EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Maximilian Krah sarà il volto dell'estrema destra di AfD alle europee del 2024

Al congresso di Alternative für Deutschland scelto il volto per le elezioni europee: sarà Maximilian Krah
Al congresso di Alternative für Deutschland scelto il volto per le elezioni europee: sarà Maximilian Krah Diritti d'autore RONNY HARTMANN/AFP
Diritti d'autore RONNY HARTMANN/AFP
Di Gianluca Martucci
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il partito in Germania è al secondo posto in termini di consenso secondo diversi sondaggi. L'obiettivo è conquistare 30 dei 96 seggi

PUBBLICITÀ

In Germania il partito ultranazionalista "Alternative für Deutschland" definirà nel giro di pochi giorni la lista dei candidati alle elezioni europee che si svolgeranno dal 6 al 9 giugno 2024. In quei giorni gli elettori tedeschi saranno chiamati alle urne per votare i 96 rappresentanti che siederanno al Parlamento europeo.

Il processo di selezione per "Alternativa per la Germania" entra nel vivo nei giorni in cui si tiene il congresso del partito di Magdeburgo, una delle roccaforti del partito di estrema destra.

I 600 delegati convocati hanno già scelto chi sarà il volto della campagna elettorale: Maximilian Krah ha ricevuto il 65% dei consensi per l'incarico. Attualmente è un eurodeputato a Bruxelles, fino al 2016 faceva parte della CdU, lo storico partito della destra moderata dell'Unione democratico-cristiana di Helmut Kohl e Angela Merkel. 

La candidatura di Krah non ha risparmiato polemiche. Il partito nazionalista di destra Identità e Democrazia (ID) lo aveva sospeso per tre mesi all'inizio del 2023 per il sospetto che avesse manipolato l'assegnazione di un contratto d'appalto a nome del gruppo. Nel 2022 era stato temporaneamente estromesso dallo stesso gruppo politico al Parlamento europeo perché aveva appoggiato il candidato Éric Zemmour in vista delle elezioni presidenziali francesi invece che sostenere la più affine Marine Le Pen. Lo stesso Krah in quel frangente aveva accusato i "detrattori all'interno del partito" di aver portato avanti una campagna diffamatoria anonima contro di lui per mesi. 

L'obiettivo del partito è portare a Bruxelles almeno 30 delegati, poco meno di un terzo dei 96 seggi assegnati alla Germania. Per farlo AfD dovrà spingersi oltre il 20% dei consensi che i sondaggi gli attribuiscono attualmente. "Siamo diventati il ​​partito di destra più entusiasmante d'Europa", ha detto Krah a margine della sua elezione esaltandosi per i risultati di molti sondaggi, che attualmente indicano AfD al secondo posto dietro la CdU.

Uno dei cavalli di battaglia del partito sarà la retorica anti-migranti che da sempre contraddistingue la linea politica di AfD.

"L'Unione Europea è profondamente antidemocratica e non è riuscita a contenere l'immigrazione", ha denunciato la co-leader dell'AfD Alice Weidel durante il congresso.

Il partito sogna "un'Europa delle patrie" che si contrapponga a un'Unione europea sempre più invadente nella politica nazionale. Weidel ha insistito sulla necessità di "rafforzare gli Stati nazionali" e di costruire una "fortezza Europa" al riparo da migranti e richiedenti asilo.

Il bersaglio facile per la campagna elettorale in Germania sarà la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. L'ex ministra della Difesa tedesca viene accusata dai militanti di AfD "di frode in relazione all'acquisto di vaccini anti-Covid dall'azienda Pfizer", circostanza che fa emergere secondo loro "la palude della corruzione" nella quale si trova Bruxelles.

Oltre alla retorica anti-migranti, il partito sostiene anche l'idea di un'Unione europea che si limiti a una mera unione economica. Tra gli iscritti è ampio anche il consenso per il recesso dall'Ue da parte della Germania.

Contrariamente a quanto stabilito al Congresso si parlerà soprattutto dei nomi da candidare alle prossime elezioni. I delegati hanno votato una mozione per rinviare la discussione del programma al termine della selezione. 

Il deputato bavarese Petr Bystron comparirà al secondo posto nella lista dei candidati, dopo di lui c'è Rene Aust, membro dell'assemblea legislativa del Land della Turingia, dove il partito ha conquistato la sua prima vittoria a un'elezione locale nella storia nel comune di Sonneberg.

Al congresso il partito ha deciso anche di confermare la sua appartenenza al partito europeo "Identità e Democrazia" (ID), che comprende il Rassemblement National francese di Marine Le Pen e la Lega italiana di Matteo Salvini.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Germania, caso spionaggio cinese: Krah rimarrà capolista dell'Afd alle elezioni europee

Germania: a un evento di estrema destra il piano per deportare cittadini, presenti membri dell'Afd

Francia: ascesa dei partiti sovranisti e possibilità di un supergruppo Ue di estrema destra