EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Bruxelles dà il via libera a un impianto nucleare con aiuti di Stato in Ungheria

Bruxelles dà il via libera a un impianto nucleare con aiuti di Stato in Ungheria
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

La contestata struttura sarà finanziata all'80 per cento da Mosca

PUBBLICITÀ

La Commissione europea ha dato il via libera all’Ungheria per la costruzione di due nuovi reattori nucleari con aiuti di Stato.
Un progetto da oltre 12 miliardi di euro, l’80 per cento dei quali sarà finanziato dalla Russia, il resto dallo Stato ungherese. Un contratto che renderebbe il paese ancora più dipendente da Mosca, secondo l’eurodeputato verde ungherese Benedek Jávor, che spiega così la sua posizione: “L’85 per cento delle nostre importazioni di gas viene dalla Russia. Ora alla nostra dipendenza energetica dalla Russia si aggiunge la costruzione di quest’impianto nucleare, che è finanziato dai russi, è costruito con tecnologia russa e sarà alimentato con combustibile russo. Questo va chiaramente contro la strategia europea di sicurezza energetica”.

La commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager ha affermato che gli impegni presi da Budapest hanno permesso alla Commissione di approvare il finanziamento. Gli oppositori stanno però considerando la possibilità di intraprendere azioni legali e di bloccare l’accordo con un referendum.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Barcellona contro il turismo di massa: entro il 2028 revocate le licenze di 10mila appartamenti

Orbán a muso duro contro Weber e von der Leyen: lui è "anti-Ungheria", lei un "maggiordomo"

Ungheria, per la presidenza del Consiglio Ue Orban punta su Trump e sul cubo di Rubik