EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

C'è chi dice NO. A Bruxelles in piazza contro gli stage non retribuiti

C'è chi dice NO. A Bruxelles in piazza contro gli stage non retribuiti
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Proteste davanti ai palazzi delle istituzioni europee per manofestare contro i tirocini sotto o mal pagati

PUBBLICITÀ

NO allo struttamento degli stagiare. Alcune decine di giovani hanno protestato a Bruxelles lunedì per denunciare la pratica dei tirocini non pagati o mal retribuiti, anche in seno alle istituzioni europee. Una realtà che il Mediatore europeo venerdì ha giudicato scorretta e ingiustamente a vantaggio di pochi, come affermano i dimostranti.

“Solo i privilegiati hanno in realtà l’opportunità di avere o di fare un’ esperienza lavorativa – spiega una ragazza -. Non credo che sia corretto, non possiamo accettarlo ai nostri giorni. Ci sono persone molto qualificate, una generazione molto qualificata che può solo fare esperienza grazie all’aiuto dei genitori “.

Al momento sono circa 800 i tirocinanti non retribuiti presso gli uffici del servizio europeo d’azione esterna (SEAE) situati in tutto il mondo.

Altre proteste,coordinate da Global Intern Coalition, si sono svolte in contemporanea a Vienna, Ginevra e New York.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Svizzera, tutto pronto per la conferenza sulla pace in Ucraina

Guerra in Ucraina: le condizioni di Putin per una "proposta di pace", Kiev "offende il buon senso"

Grecia, rimpasto di governo dopo le elezioni europee