Ue-Turchia, aperto nuovo capitolo dei negoziati di adesione

Ue-Turchia, aperto nuovo capitolo dei negoziati di adesione
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Si apre un altro capito nei negoziati di adesione della Turchia all’Unione europea.

PUBBLICITÀ

Si apre un altro capito nei negoziati di adesione della Turchia all’Unione europea. Si tratta di quello relativo al controllo di bilancio. La ripresa dei negoziati tra Bruxelles e Ankara è parte dell’accordo sui migranti firmato lo scorso marzo. Permangono sullo sfondo le tensioni relative alla legge turca anti-terrorismo, che Bruxelles vorrebbe riformata.

“Il terrorismo colpisce tutti, senza fare distinzioni” ha chiarito Mevlüt Çavuşoğlu, Ministro degli esteri turco
“Considerato che tutti sono presidi mira non possiamo fare delle distinzioni tra le organizzazioni terroriste. Isil, Ypg, Pkk, Al Nours e Dhkpc. Sono tutte organizzazioni terroristiche, nemiche dell’umanità e dei nostri valori”.

Ad aggiungere tensioni tra Bruxelles e Ankara anche la questione della liberalizzazione dei visti per i cittadini turchi. Le autorità turche sperano di fare passi avanti nei prossimi mesi.
“Il ministro degli affari esteri turco Mevlut Cavusoglu vuole intensificare le relazioni con la Slovacchia che assumerà la presidenza semestrale dell’Unione europea il 1 luglio. Cavusoglu ha stimato che i negoziati d’adesione potrebbero essere accelerati durante questo periodo“spiega la corrispondente di Euronews Guslum Alan.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Consiglio Ue, leader sotto pressione da Zelensky sulle difese aeree per l'Ucraina

"Il sangue dei bambini palestinesi è sulle sue mani!": attivista interrompe von der Leyen

Bruxelles, l'intervento della polizia alla conferenza NatCon è un regalo alla destra radicale