EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Francia, Italia, Belgio: regioni europee più a rischio inondazioni e innalzamento del livello marino

Houses were destroyed by the flooding of the Ahr river in Schuld, Germany, 2021..
Houses were destroyed by the flooding of the Ahr river in Schuld, Germany, 2021.. Diritti d'autore Michael Probst/Copyright 2021 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Michael Probst/Copyright 2021 The AP. All rights reserved
Di Euronews Green
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Milano, Venezia, Anversa, Hannover e Lille sono tra le città più vulnerabili d'Europa secondo Cross Dependency Initiative (XDI), una società indipendente di analisi del rischio climatico

PUBBLICITÀ

I Paesi europei più a rischio per il cambiamento climatico sono stati svelati da un nuovo, “sofisticato” studio.

Milano, Venezia, Anversa, Hannover e Lille sono tra le città più vulnerabili d'Europa secondo Cross Dependency Initiative (XDI), una società indipendente di analisi del rischio climatico.

Le sue classifiche "Gross Domestic Climate Risk" (GDCR) calcolano il rischio climatico fisico per l'ambiente edificato in oltre 2.600 territori in tutto il mondo entro il 2050.

L'Asia domina l'elenco delle province che affrontano il maggior livello (totale o "aggregato") di minaccia agli edifici, con oltre la metà (114) delle prime 200 in questa regione.

Ma le crescenti minacce di inondazioni, innalzamento del livello del mare e incendi rendono vulnerabili anche numerose aree europee.

Dove in Europa è più vulnerabile al rischio climatico?

Un certo numero di province europee è entrata nella top 100 del GDCR per rapporto danni aggregati, che considera le perdite dovute a danni causati da condizioni meteorologiche estreme.

Le aree modellate per subire i danni maggiori sono nel nord della Germania, nel nord dell'Italia e nel nord della Francia.

Niedersachsen (Bassa Sassonia) in Germania, vicino alla città di Hannover, è in cima alla lista, seguita da Vlaanderen (Fiandre) in Belgio (non lontano da Anversa e Bruges). 

Francois Mori/AP
Residents evacuated Nemours, 50 miles south of Paris, in summer 2016 due to flooding. Northern Germany, northern Italy and northern France are most at risk of future damage.Francois Mori/AP

La città di Krasnodar nella Russia meridionale arriva terza e il Veneto in Italia, con Venezia, quarto.

Le inondazioni in Veneto hanno causato danni per oltre 1 miliardo di euro nel 2019: il suo iconico capoluogo affronta anche nuovi pericoli a causa della siccità, con settimane di clima invernale secco che ora lasciano alcuni canali troppo bassi per la navigazione delle gondole.

Anche la Lombardia in Italia e l'Hauts-de-France in Francia, dove si trovano Lille e Calais, sono tra le prime 10 province più a rischio d'Europa, a causa di inondazioni costiere.

L'Emilia Romagna, regione di Bologna e Parma, e la Baviera in Germania, sede delle città di Monaco e Norimberga, non erano molto indietro.

Quali sono i luoghi più vulnerabili al clima nel Regno Unito?

Greater London e Lincolnshire nel Regno Unito sono entrambi nella top ten degli Stati e delle province a rischio di condizioni meteorologiche estreme.

Lo studio esamina anche quali luoghi affrontano il maggior rischio di danni climatici.

Parti della Scozia hanno un futuro particolarmente preoccupante: si prevede che il rischio sarà raddoppiato tra il 1990 e il 2050 per metà di tutte le contee scozzesi.

A Inverness, XDI prevede una minaccia triplicata, il più grande aumento previsto in tutta Europa.

Dove sussiste la più grande minaccia del cambiamento climatico a livello globale?

Tuttavia, l'Europa non è in prima linea nel cambiamento climatico a livello globale.

L'80% dei primi 50 Stati e province più a rischio nel 2050 si trova in Cina, India o Stati Uniti, secondo l'analisi iniziale di XDI.

PUBBLICITÀ

Altri Paesi con più province e Stati tra i primi 50 includono Brasile, Pakistan e Indonesia.

"In termini di portata complessiva del rischio di danni e in termini di escalation del rischio, l'Asia ha più da perdere con l'aumento delle condizioni meteorologiche estreme del cambiamento climatico e più da guadagnare prevenendo il peggioramento del cambiamento climatico e accelerando gli investimenti resilienti ai cambiamenti climatici", afferma Rohan Hamden, amministratore delegato di XDI.

Le popolose città asiatiche di Pechino, Jakarta, Ho Chi Minh City, Taiwan e Mumbai rientrano tra le 100 città più a rischio di danni climatici e sono tutte economicamente vitali.

Cosa si dovrebbe fare con questi risultati?

Hamden ha definito i risultati dell'azienda "l'analisi globale più sofisticata del rischio climatico fisico sino ad oggi: ora, per la prima volta, l'industria finanziaria può confrontare direttamente Mumbai, New York e Berlino utilizzando una metodologia simile".

Il Gross Domestic Climate Risk di XDI ha lo scopo di aiutare il settore finanziario a valutare e confrontare il rischio climatico fisico in diversi Paesi.

PUBBLICITÀ

"È fondamentale per le aziende, i governi e gli investitori comprendere le implicazioni finanziarie ed economiche del rischio climatico fisico e soppesare questo rischio nel loro processo decisionale prima che questi costi aumentino oltre i punti critici finanziari", afferma Hamden.

Ma le classifiche servono anche come memo dell'imminente distruzione del clima, se i peggiori scenari di riscaldamento globale non verranno evitati attraverso la finanza e la cooperazione di governi e aziende.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Inondazioni a Aukland: vittime e dispersi

Inondazioni in Pakistan, a Ginevra le Nazioni Unite cercano i fondi per la ricostruzione

Germania: proteste contro Tesla per l'abbattimento di una foresta