EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Metropolitan Opera: i suoi primi 50 anni a New York

In collaborazione con
Metropolitan Opera: i suoi primi 50 anni a New York
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La festa per il maggiore tempio della lirica statunitense

E’ uno dei piu’ prestigiosi teatri lirici del mondo….il Teatro dell’Opera del Metropolitan ha festeggiato la sua cinquantesima stagione al Lincoln Center di New York con uno spettacolo unico e grandioso. Non meno di quaranta star dell’opera hanno interpretato brani del passato e del futuro del suo repertorio.

Il Metropolitan Opera di New York festeggia i 50 anni con un Gala di stelle MetOpera</a> <a href="https://t.co/EdLIM0Sua4">https://t.co/EdLIM0Sua4</a> <a href="https://t.co/epuWVmj9iB">https://t.co/epuWVmj9iB</a></p>&mdash; Natalia Di Bartolo (natalydibartolo) 15 maggio 2017

Fra loro il tenore e direttore d’orchestra Plácido Domingo.

Plácido Domingo, tenore: “Nel corso di 50 anni sono stato all’Opera del Metropolitan in 21 occasioni … ho cantato in 750 spettacoli e ho inoltre diretto più di un centinaio di opere. Quindi è davvero una vita. Mi sento a casa.

Il Sovrintendente del Met, il newyorchese Peter Gelb, ha un ricordo sfolgorante della sua prima volta qui, dopo l’inaugurazione.

Peter Gelb: “Quando avevo 13 anni, i miei genitori mi hanno portato al Met ed erano seduti nella loggia di Rudolf Bing che aveva l’incarico che ho adesso. A un certo punto durante l’esecuzione qualcuno ha fischiato e Bing salto’ su per rimproverare chi fra il pubblico aveva offeso. Non avrei immaginato che un giorno mi sarei seduto nella loggia in cui si trovava lui ma come direttore generale.

Sonya Yoncheva, soprano: “Hanno fatto qualcosa di veramente fantastico con l’illuminotecnica in modo che siamo apparsi nella Bohême come in un film. Avevamo questa rete davanti perché c’era una proiezione e abbiamo dovuto portare tutte queste persone nell’eccezionale produzione di Zeffirelli.

#opera#arias Si mi chiamano Mimi- Sonya Yoncheva, Gala 50 aniversario del Met https://t.co/Pcfd8Rf2pSpic.twitter.com/MS1K1S0c2g

— José Landen (@landen777) May 15, 2017

Sonya Yoncheva, soprano: “Ho debuttato al Met nel 2013. Ricordo che è stata una prova audace perchè essere al Met non significa solo recitare nel piu’ incredibile teatro al mondo ma richiede una prova di fiducia in sè stessi, nella tue capacità, ti domandi : ce la faro’?

Joyce Di Donato, mezzosoprano: “Era emozionante ! Dico che era una performance eccezionale una dopo l’altra. Eravamo seduti nell’area del backstage, incoraggiandoci a vicenda: senti lui, senti l’altro!… e sentivamo questo magnifico mix che è l’Opera che è un vero omaggio alla tradizione ma con un approccio moderno. E’ stato come essere in famiglia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il concetto di Opera secondo Peter Gelb

Hankyeol Yoon ha vinto l'edizione 2023 del Premio Herbert von Karajan

Al Festival di Salisburgo un concorso unico per aspiranti direttori d'orchestra