Morte a Damasco nel film "Insyriated"

Morte a Damasco nel film "Insyriated"
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Prosegue l’impegno sociale del regista belga Phillippe Van Leeuw col dramma “Insyriated” presentato al Festival di Berlino.

PUBBLICITÀ

Prosegue l’impegno sociale del regista belga Phillippe Van Leeuw col dramma “Insyriated” presentato al Festival di Berlino.

La coproduzione belga, francese e libanese racconta di una famiglia di Damasco barricata in casa mentre fuori infuria la guerra civile.

Il film è girato quasi interamente all’interno di un appartamento che diventa come una prigione per Oum Yazan, una madre determinata a sopravvivere a una guerra fatta di bombardamenti e colpi di cecchini.
Lo spettatore sente addosso la situazione di costrizione dei protagonisti. La madre coraggio della scena è interpretata dalla palestinese Hiam Abbass.

‘‘Insyriated’‘:http://cineuropa.org/nw.aspx?t=newsdetail&l=en&did=323109 è incluso alla Berlinale nella sezione Panorama, quindi non in competizione ufficiale.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

European Film Awards: dominio di "Anatomia di una caduta"

Wim Wenders premiato al Festival Lumière di Lione

L'attore Michael Gambon, Silente in Harry Potter, è morto