EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Eurozona: l'inflazione schizza al 3% ad agosto

Eurozona: l'inflazione schizza al 3% ad agosto
Diritti d'autore Martin Meissner/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Diritti d'autore Martin Meissner/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Di Euronews Agenzie:  AP
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le cause sono da ricercare, in particolare, all'aumento dei prezzi del carburante, che hanno contribuito a un +15,4% dei costi energetici

PUBBLICITÀ

I prezzi al consumo sono saliti più del previsto in Europa, nel mese che si sta chiudendo. Secondo la stima preliminare di Eurostat, il tasso di inflazione nell'Eurozona ad agosto si è attestato al 3% su base annuale, aumentando rispetto al 2,2% di luglio. Uno 0,3% in più di quanto avevano previsto gli analisti.

A spingere l'inflazione a livelli che non si vedevano da un decennio, è stato il prezzo del carburante dopo il crollo dello scorso anno, durante le fasi più difficili della pandemia. Questo ha contribuito a un aumento del 15,4% dei costi energetici. L'inflazione core - senza calcolare quindi energia, cibo e tabacchi - viene stimata all'1,6%, con un aumento mensile dello 0,3%.

Il tasso più elevato tra i 19 Paesi che utilizzano l'euro si riscontra in Estonia (5%), Lituania (4,9%) e Belgio (4,7%). In Italia, invece, è a 2,6%.

Il Fondo Monetario Internazionale (Fmi) stima che l'inflazione dovrebbe tornare ai livelli pre pandemici a partire dal 2022 nella maggior parte dei Paesi, anche se inevitabilmente resta l'incertezza, legata all'evolversi della situazione sanitaria.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Eurozona, aumenta l'inflazione spinta dai costi dell'energia

Il covid non ancora domato preoccupa il Fondo Monetario Internazionale

Euro in ribasso dopo la vittoria della sinistra alle legislative francesi