EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

La nuova battaglia per il 5G passa da Apple

La nuova battaglia per il 5G passa da Apple
Diritti d'autore APTV
Diritti d'autore APTV
Di Debora Gandini
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La nuova battaglia per il 5G passa da Apple. La sfida arriva in Europa. Nel mirino il colosso asiatico delle telecomunicazioni Huawei. Pechino non demorde e promette novità sulla rete wireless più veloce al mondo

PUBBLICITÀ

Con i nuovissimi iPhone12, Apple entra nel mondo 5G. Per Cupertino, i nuovi smartphone saranno una sfida per cercare di riconquistare quella fetta di mercato perso a causa della pandemia e della concorrenza. Il colosso statunitense, che punta tutto sulla rete wireless più veloce al mondo, avrebbe riferito ai suoi partner asiatici di aspettarsi un incremento di vendite dei nuovi melafonini nel 2020 del 1300% ovvero oltre 100 milioni di ordini.

Un obiettivo ambizioso, considerato che i nuovi dispositivi saranno sul mercato a partire da fine mese. Un anticipo di regalo natalizio per consumatori e per Cupertino, pur con qualche riserva. Come fa notare Tim Bajarin, analista ed esperto di nuove tecnologie: "Apple ha ancora molto consenso e potere nel senso che le persone comprano questo marchio ma vogliono la rete 5G. Il problema più grande è che al momento, le reti 5G sono ancora scarse in diverse parti degli Stati Uniti. Molte non sono state del tutto implementate. A differenza dell’Europa e dell’Asia."

La nuova battaglia europea dopo gli stop a Huawei

Il tanto atteso lancio di Apple è arrivato sulla scia delle tensioni geopolitiche; Washington da qualche tempo sostiene che i dispositivi Huawei possono essere utilizzati da Pechino per spiare gli utenti, esercitando pressioni sugli alleati europei per escludere l'azienda cinese dalla fornitura di apparecchiature chiave per le telecomunicazioni.

Orange e Proximus hanno scelto Nokia per costruire reti 5G in Belgio. Anche il Regno Unito ha bandito il colosso cinese, annullando la decisione di gennaio di consentire a Huawei un ruolo limitato nella costruzione dell'infrastruttura wireless super veloce nel paese. Pechino respinge ogni accusa degli Stati Uniti, puntando il dito contro una politica molto critica nei suoi confronti. E il colosso cinese nelle telecomunicazioni annuncia novità in arrivo. La battaglia per il 5G è tutt’altro che conclusa.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Euro in ribasso dopo la vittoria della sinistra alle legislative francesi

L'Ue vuole imporre dazi doganali sui prodotti a basso costo veduti da piattaforme come Temu e Shein

Nvidia è la società con il più alto valore di Borsa al mondo