ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Le regole molto chiare dell'Europa sul 5G

euronews_icons_loading
Le regole molto chiare dell'Europa sul 5G
Diritti d'autore
أ ف ب
Dimensioni di testo Aa Aa

L'Unione Europea ha svelato le linee guida di sicurezza per le reti wireless ad alta velocità senza vietare alla cinese Huawei, come ad altre compagnie, di patecipare ai bandi.

La geometria delle regole

La Commissione esecutiva dell'UE ha delineato una serie di misure strategiche e tecniche volte a ridurre i rischi della cibersicurezza delle reti mobili di quinta generazione o 5G. Così è stato molto chiaro il discorso del commissario europeo al mercato interno Thierry Breton che ha detto: "In Europa accettiamo tutti, tutti sono i benvenuti ma abbiamo delle regole ed è importante che per la prima volta le regole sulle telecominicazioni siano molto chiare".

Le regole comprendono "la valutazione del profilo di rischio dei fornitori", "l'applicazione di restrizioni pertinenti" e un'avvertenza sulla "dipendenza maggiore da un singolo fornitore". Huawei "accoglie con favore la decisione della Commissione europea", che "permette" all'azienda "di continuare a partecipare alla diffusione del 5G in Europa e lo ha spiegato con un comunicato.

In quante città europee ci sarà il 5G?

Peraltro entro la fine del 2020, il 5G dovrebbe essere disponibile in 138 città europee. Intanto secondo l'ultimo studio dell'Eurobarometro, oltre la metà dei cittadini dell'UE è ben informata sui temi della criminalità informatica che rappresenta il vero flagello della postmodernità.

Gli USA contro Huawei

Stati Uniti volevano che l'Unione Europea bandisse Huawei perchè la Cina impone alle sue aziende di collaborare e fornire i dati ai loro servizi segreti. Un po' come fanno proprio gli USA col Patriot act che allarga i poteri di controllo delle autorità per ragioni di sicurezza a vari settori della società. Ma l'industria cinese resta cosi' pericolosa? Pechino ha negato le accuse certo le regole europee devono garantire la privacy degli europei dissipando ogni sospetto. La Commissione si impegna a diversificare i fornitori di 5G, in raccordo con gli Stati membri, proprio per evitare monopoli e rischi vari.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.