EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Da Bruxelles ad Atene, manifestazioni d'appoggio al governo ellenico

Da Bruxelles ad Atene, manifestazioni d'appoggio al governo ellenico
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Basta alla troika, basta all’austerità. È la parola d’ordine della manifestazione d’appoggio al governo di Atene che si è tenuta a Bruxelles, proprio

PUBBLICITÀ

Basta alla troika, basta all’austerità. È la parola d’ordine della manifestazione d’appoggio al governo di Atene che si è tenuta a Bruxelles, proprio mentre i Ministri delle Finanze dell’Eurogruppo si riunivano per affrontare la crisi ellenica.

“La speranza di un cambiamento in Europa viene dalla Grecia. Non ci sono dubbi” dice uno dei manifestanti riuniti di fronte al Consiglio d’Europa. “È il solo governo che stia spingendo in avanti, che abbia un’agenda progressista, uno sguardo positivo sul futuro dell’Europa, in particolare per i giovani in Europa”.

Scene analoghe ad Atene ma con una differenza fondamentale: la piazza Syntagma, davanti al Parlamento, era annerita da una marea umana di diverse migliaia di persone. Per una volta tutte schierate accanto al loro governo.

“Gli ultimi 4 anni di austerità ci hanno distrutto” dice un ragazzo “e non ci è stata imposta come politica ma come ideologia. Non ne abbiamo bisogno, ci serve solo la crescita”.

“Abbiamo subito un’enorme ingiustizia e bisogna porvi rimedio” afferma una residente della capitale. “Vogliamo restare in Europa ma restando sui nostri piedi e non strisciando”.

Il nostro corrispondente ad Atene Stamatis Giannisis: “È un’occasione davvero rara, i cittadini ellenici che scendono in piazza per dare appoggio al governo e non per criticarlo” dice. “Raro tanto quanto il fatto che dopo soltanto due settimane in carica l’esecutivo guidato dalla sinistra di Syriza abbia incrementato la sua popolarità tra gli elettori”.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cercare un appartamento: in quale parte d'Europa vi costerà di più?

La Bce lascia invariati i tassi di interesse: il controllo dell'inflazione resta fondamentale

Il sentimento economico per la Germania scende più del previsto: ripresa a rischio?