EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Latina, indagato datore di lavoro per morte bracciante: aveva abbandonato Satnam con braccio mozzato

La piazza del Teatro alla Scala di Milano con 172 bare, un'iniziativa sindacale per protestare contro le morti sul lavoro in Lombardia (10 maggio 2024)
La piazza del Teatro alla Scala di Milano con 172 bare, un'iniziativa sindacale per protestare contro le morti sul lavoro in Lombardia (10 maggio 2024) Diritti d'autore Luca Bruno/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Luca Bruno/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Di Gabriele Barbati
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Antonello Lovato è sotto inchiesta della procura di Latina per lesioni colpose, omissione di soccorso e lavoro irregolare. Polemiche per l'ennesimo caso di morte sul lavoro e di sfruttamento dei migranti. Venerdì una riunione al ministero del Lavoro, sabato manifestazione nella città pontina

PUBBLICITÀ

La procura di Latina ha aperto un'inchiesta per lesioni personali colpose, omissione di soccorso e violazione delle disposizioni in materia di lavoro irregolare in relazione alla morte mercoledì di un lavoratore di origine indiana, Satnam Singh.

Il bracciante agricolo di 31 anni è deceduto mercoledì all'ospedale San Camillo di Roma, dov'era stato ricoverato in seguito all'amputazione di un braccio causata lunedì da un macchinario avvolgi-plastica a borgo Santa Maria, nella periferia di Latina.

A sconvolgere, oltre all'ennesima morte sul lavoro in Italia, è stato il fatto che il datore di lavoro di Singh dopo averlo trovato agonizzante, invece di chiamare i soccorsi, lo ha scaricato davanti alla sua abitazione, con l'arto mozzato gettato in una cassetta di legno per gli ortaggi.

Sulla morte sono intervenuti anche i ministri del Lavoro Marina Elvira Calderone e dell'Agricoltura Francesco Lollobrigida, annunciando una riunione prevista venerdì alla quale parteciperanno le rappresentanze sindacali, datoriali e dei soggetti pubblici competenti. L'incontro si svolgerà nella sede del ministero del Lavoro secondo quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi.

Cosa è successo al bracciante indiano di Latina

La moglie di Singh si è sentita male ricevendo la notizia della morte del marito ed è stata ricoverata in stato di choc.

Due persone che ospitavano la coppia hanno testimoniato di avere visto Satnam una volta abbandonato davanti casa. "Gli mancava tutto il braccio e altri resti erano stati lasciati vicino ad alcuni cassonetti", hanno detto all'agenzia Ansa.

"Si sentivano le urla della moglie che continuava a chiedere aiuto, poi abbiamo visto un ragazzo che lo teneva in braccio e lo ha portato dietro casa. Noi pensavamo lo stesse aiutando, ma poi è scappato via" hanno dichiarato Noemi Grifo e Ilario Pepe.

Pepe dopo avere chiamato un'ambulanza ha ricorso l'uomo per chiedergli cosa stesse facendo e si è sentito rispondere: "Da me non sta in regola".

Satnam "poteva essere aiutato" dicono testimoni: polemiche sulle parole del padre dell'indagato

L'azienda agricola dove è avvenuto l'incidente è ora sotto sequestro e sono in corso le indagini dei Carabinieri che si concentrano sul datore di lavoro del bracciante, un uomo di 37 anni, Antonello Lovato, che dopo l'accaduto si è presentato spontaneamente alla questura di Latina.

Il padre di Lovato ha parlato mercoledì al Tg1 della Rai di "leggerezza" e di "avere avvisato" il bracciante di "non avvicinarsi al macchinario" che lo ha ferito.

Dichiarazioni che sono suonate come una giustificazione del caporalato e del lavoro nero e che hanno sollevato un polverone politico. "C'è dispiacere perché è morto un ragazzo sul lavoro e non dovrebbe mai succedere. È costato caro a tutti", ha aggiunto Renzo Lovato.

Manifestazione sabato a Latina per Singh e per i morti sul lavoro

"Satnam non ha avuto un incidente sul lavoro, è stato ucciso dallo sfruttamento e dalla disumanità, da chi lo ha mollato davanti casa col braccio tranciato da un macchinario" ha commentato giovedì la segretaria del Partito Democratico, Elly Schlein.

Schlein ha annunciato la sua partecipazione alla manifestazione indetta dai sindacati locali per sabato prossimo alle 17 a Latina, a cui hanno aderito la sindaca e varie personalità cittadine.

"La storia di Singh è la fotografia più cupa di quel pezzo di economia criminale fondata sull'abuso e sullo sfruttamento dei lavoratori più deboli e ricattabili, che dobbiamo sradicare con decisione e senza compromessi" ha dichiarato in una nota la viceministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Maria Teresa Bellucci.

Secondo alcune stime si tratterebbe del centesimo migrante morto sul lavoro in Italia nel 2024.

Altro morto sul lavoro nei pressi di Lodi

Un giovani di 18 anni, Pierpaolo Bodini, è stato schiacciato e ucciso da una macchina seminatrice giovedì a Brembio, nel Lodigiano.

Bodini stava pulendo il macchinario quando è avvenuto l'incidente. Alcuni sindacalisti hanno raggiunto il luogo dell'accaduto al pari della sindaca di Brembio, che ha proclamato una giornata di lutto cittadino.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Casteldaccia, grave sesto operaio: intossicato da gas come le cinque vittime al lavoro nelle fogne

Crollo nel cantiere di un supermarket a Firenze: cinque operai morti

L'Etna torna a eruttare: allerta arancione, problemi ai voli a causa della cenere