Crollo nel cantiere di un supermarket a Firenze: cinque operai morti

I soccorsi giunti nel cantiere del supermercato Esselunga in via Mariti a Firenze
I soccorsi giunti nel cantiere del supermercato Esselunga in via Mariti a Firenze Diritti d'autore Marco Bucco/Marco Bucco/LaPresse
Diritti d'autore Marco Bucco/Marco Bucco/LaPresse
Di Andrea Barolini
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Grave incidente sul lavoro avvenuto nel cantiere di un supermercato a Firenze. Cinque operai sono morti nel crollo, ritrovata l'ultima salma

PUBBLICITÀ

Grave incidente sul lavoro avvenuto poco prima delle 9 di venerdì mattina a Firenze. Una trave di cemento è caduta nel cantiere per la costruzione di un nuovo supermercato della catena Esselunga, in via Mariti, nel quadrante nord-occidentale del capoluogo toscano. Cinque operai sono morti, lo ha confermato il governatore della Toscana Eugenio Giani.

La Toscana è in lutto per l’intera giornata di oggi, sabato 17 febbraio, come segno di cordoglio per le vittime del...

Posted by Eugenio Giani on Saturday, February 17, 2024

Tre operai feriti, due in gravi condizioni

Tre persone sono state estratte vive dalle macerie e portate in ospedale, si tratta di tre operai di 37, 48 e 51 anni, tutti di nazionalità rumena. Due di loro sono state ricoverate in gravi condizioni, secondo quanto indicato dal personale medico.

Il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, ha dichiarato che al momento dell'incidente erano presenti sul cantiere circa cinquanta lavoratori. La tragedia avrebbe potuto essere dunque ancora peggiore, anche per via di un minibus con dei bambini a bordo che stava passando nei pressi del cantiere proprio nel momento in cui si è verificato il crollo della trave di cemento

Messaggio di cordoglio di Giorgia Meloni. Cgil, Cisl e Uil proclamano uno sciopero generale

La presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha espresso il proprio cordoglio con un messaggio pubblicato sul social network X: "A nome mio e del governo esprimo cordoglio per le vittime del crollo di una trave avvenuto in un cantiere a Firenze. Seguo con apprensione l’evolversi della situazione e ringrazio quanti stanno partecipando alle ricerche dei dispersi e alle operazioni di soccorso dei feriti. Le nostre più sentite condoglianze alle famiglie colpite da questa terribile tragedia".

A reagire sono stati anche le sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil, che hanno indetto uno sciopero generale in Toscana per denunciare i rischi che corrono quotidianamente molti lavoratori. Nel corso del 2021, secondo i dati dell'istituto statistico Eurostat, in Italia sono stati 601 i morti sul lavoro: quasi due ogni giorno. Soltanto la Francia, nello stesso anno, ha registrato dati peggiori in Europa.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La strage invisibile degli incidenti sul lavoro in Francia

Finlandia, maxi sciopero nazionale contro la riforma del lavoro: disagi in tutto il Paese

Serbia, emergenza lavoro: giovani in fuga e pochi lavoratori dall'estero