Elezioni in Russia: oltre 110 milioni al voto, Putin unico favorito

seggio elettorale in Russia
seggio elettorale in Russia Diritti d'autore AP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Elettori russi chiamati al voto. Scontato il risultato delle presidenziali, con Putin al potere da oltre 20 anni. Aperti seggi per i cittadini russi anche in Italia

PUBBLICITÀ

Oltre 110 milioni di russi sono chiamati alle urne in Russia per eleggere il presidente che guiderà il Paese per i prossimi sei anni. Scontato l'esito del voto: con ogni probabilità vincerà il capo del Cremlino Vladimir Putin, al potere da 24 anni.

Putin, che ha trascorso un terzo della sua età al potere in Russia, si prepara a essere rieletto per la quinta volta, la terza consecutiva per altri sei anni, ma il mandato potrebbe essere prolungato di altri sei fino al 2036, come prevede la Costituzione russa.

Nel Paese, e non solo, il presidente russo è riuscito a mettere a tacere qualsiasi tipo di opposizione. Meno di un mese fa la morte sospetta del suo principale oppositore Alexei Navalny. Solo tre giorni fa l'aggressione ai danni di Leonid Volkov, collaboratore di Navalny, a Vilnius in Lituania. 

Chi sono i candidati alle elezioni presidenziali in Russia

Per la prima volta le urne saranno aperte per tre giorni, dal 15 al 17 marzo. Oltre a Vladimir Putin i russi potranno scegliere tra altri tre candidati: Leonid Slutsky, del partito nazionalista Liberal Democratico, Vladislav Davankov, del Nuovo Partito Popolare, e Nikolai Kharitonov, del Partito Comunista. Il deputato 73enne è candidato per la seconda volta alle presidenziali, dopo che nel 2004 era arrivato secondo dopo Putin ottenendo il 13,69 per cento dei voti. Nessuno di loro rappresenta però una minaccia per il leader russo, il capo di Stato più longevo nella scena politica della Federazione dal crollo dell'Unione Sovietica.

Nei mesi scorsi la Commissione elettorale centrale russa ha escluso dalla corsa al Cremlino tutti i probabili oppositori: l'ultimo in ordine di tempo Boris Nadezhdin, il candidato apertamente contrario al proseguimento della guerra in Ucraina.

Chi può votare alle elezioni presidenziali in Russia

Alle elezioni presidenziali possono votare tutti i cittadini russi di età superiore ai 18 anni, che non siano in carcere per precedenti penali. Secondo la Commissione elettorale gli aventi diritto al voto in Russia sono 112,3 milioni, tra questi sono compresi quelli nei territori ucraini occupati. Altri 1,9 milioni vivono all’estero, tra loro anche i residenti in Italia: seggi organizzati dall'ambasciata e dai consolati a Roma, Milano, Genova e Palermo.

L’affluenza alle elezioni presidenziali russe del 2018 è stata del 67,5 per cento, sebbene gli osservatori internazionali e singoli elettori abbiano segnalato brogli, in primis il voto forzato. La partecipazione alle elezioni parlamentari del 2021 è stata invece del 51,7 per cento.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni in Russia: nelle regioni ucraine occupate comitati mobili armati

Russia: dal 15 al 17 marzo urne aperte, Putin si prepara a vincere le presidenziali

Putin: "La Russia è pronta a una guerra nucleare ma non pensiamo di ricorrere all'arsenale"