EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Elezioni Usa, la Corte Suprema decide se Trump può tornare a essere presidente

Manifestanti davanti alla Corte Suprema di Washington che decide un ricorso sulla rieleggibilità di Trump alla presidenza degli Stati Uniti
Manifestanti davanti alla Corte Suprema di Washington che decide un ricorso sulla rieleggibilità di Trump alla presidenza degli Stati Uniti Diritti d'autore AP Photo
Diritti d'autore AP Photo
Di Gabriele Barbati
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La Corte Suprema ha valutato giovedì se Trump può tornare alla Casa Bianca. L'ex presidente ha presentato un ricorso contro la decisione del Colorado di bandirlo dalle primarie in base al 14° emendamento della Costituzione, che esclude dalle cariche pubbliche i "responsabili di insurrezione"

PUBBLICITÀ

I nove giudici costituzionali di Washington hanno esaminato, giovedì alla Corte Suprema, il caso da cui dipende la corsa di Donald Trump alle elezioni presidenziali di novembre.

L'ex presidente ha presentato ricorso contro la decisione del Colorado di escluderlo dalle primarie del 5 marzo sulla base del 14° emendamento della Costituzione americana.

Davanti alla sede della Corte si è una riunita una folla a sostegno di Trump, che gli elettori repubblicani stanno scegliendo in massa alle primarie come candidato a sfidare Joe Biden il prossimo novembre alle urne.

Perché la Costituzione Usa può escludere la rielezione di Trump

Il terzo comma del 14° emendamento della carta fondamentale degli Stati Uniti, scritto nel XIX° secolo dopo la Guerra civile, stabilisce che nessuno che "sia stato coinvolto in un'insurrezione o una ribellione" contro gli Stati Uniti possa "detenere una carica pubblica".

La Corte Suprema del Colorado ha giudicato che Trump, quando era alla fine ormai della sua presidenza, abbia istigato l'assalto del 6 gennaio 2021 al Campidoglio di Washington, applicando per la prima volta il 14° emendamento a un candidato presidenziale.

I difensori di Trump sostengono che sia estraneo all'assalto (una vicenda per cui sarà giudicato nei prossimi mesi da un tribunale federale di Washington), ma anche che l'emendamento in questione non impedisca di candidarsi alle elezioni, visto che prevede anche che una maggioranza qualificata del Congresso possa rimuovere l'interdizione.

Quanto pesa il verdetto della Corte Suprema

La Corte non giocava un ruolo così decisivo dal 2000, quando deliberò sul conteggio dei voti decretando la vittoria a George W. Bush su Al Gore.

Ora però sei dei giudici supremi sono conservatori, gli ultimi tre nominati tra il 2017 e il 2020da Trump. La maggioranza di loro sembra incline a negare che un singolo Stato possa squalificare un candidato dalla corsa elettorale, secondo il New York Times.

"Si arriverebbe ad avere una manciata di stati che decidono le elezioni presidenziali" ha dichiarato in aula il presidente della Corte, John Roberts.

Si attende di capire anche se il verdetto, che verrà emesso probabilmente prima dei tre mesi canonici, riguarderà solo l'esclusione dell'ex presidente dalla primarie del Colorado o riguarderà la sua stessa rieleggibilità.

Tutti questi casi vengono fuori dalla Casa Bianca, ci saranno altre interferenze elettorali dai democratici
Donald Trump
Candidato alle presidenziali Usa

Una corte d'appello federale di Washington ha appena confermato che Trump non gode più dell'immunità concessa a un presidente per i reati eventualmente commessi mentre è in carica.

L'ex presidente deve dunque andare a processo per l'assalto del Campidoglio e per il presunto tentativo di manipolare i risultati delle elezioni del 2020 vinte da Joe Biden.

È possibile tuttavia che Trump, nel tentativo di ritardare i suoi processi fino alla sua possibile rielezione, porti la richiesta di immunità al giudizio della Corte Suprema.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti, Donald Trump dichiarato ineleggibile anche in Illinois: annuncia ricorso

Stati Uniti: Trump condannato per diffamazione, dovrà pagare 83 milioni di dollari a Carroll

Elezioni USA: le conseguenze della vittoria di Trump alle primarie repubblicane in New Hampshire