EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Abusi sessuali nella Chiesa evangelica: migliaia le vittime in Germania secondo un nuovo rapporto

Un fedele prega
Un fedele prega Diritti d'autore Jens Meyer/Copyright 2019 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Jens Meyer/Copyright 2019 The AP. All rights reserved.
Di Ilaria Cicinelli
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un nuovo rapporto ha fatto emergere migliaia di casi di abusi sessuali avvenuti all'interno della Chiesa evangelica in Germania. Le scuse del vescovo di Amburgo: "Come istituzione siamo colpevoli di innumerevoli crimini, sono scossa dalla violenza inflitta"

PUBBLICITÀ

Almeno 1.259 persone che lavorano per la Chiesa evangelica tedesca(Ekd) hanno commesso abusi sessuali negli ultimi decenni. Sono 2.225 le vittime note secondo quanto emerge da un rapporto indipendente pubblicato giovedì, ma i ricercatori temono che possano essere circa 10mila. 

I numeri si basano sullo studio di documenti e dossier delle chiese regionali e dell'organizzazione dei diaconi per il soccorso e l'assistenza sociale dei luterani, nota come Diakonie.

Tuttavia, gli autori del rapporto hanno calcolato che il numero reale di colpevoli all'interno della Chiesa è molto più alto, con almeno 3.497 persone che probabilmente hanno commesso abusi sessuali, ha riferito l'agenzia di stampa tedesca Dpa.

Lo studio commissionato dalla Chiesa

"È la punta dell'iceberg", ha dichiarato Martin Wazlawik dell'Università di Hannover, che ha coordinato lo studio sulla violenza sessuale nella Chiesa protestante in Germania.

La Chiesa aveva commissionato lo studio nel 2020, con l'obiettivo di analizzare le strutture al suo interno che promuovono la violenza e l'abuso di potere. Ha finanziato lo studio con 3,6 milioni di euro.

Come organizzazione ombrello di 20 chiese regionali, la Ekd rappresenta 19,2 milioni di cristiani protestanti in Germania. I leader religiosi di molte chiese locali si sono definiti scioccati dall'entità delle violenze e le vittime che da anni si battono per la verità hanno invitato altri a farsi avanti.

Gli autori hanno dichiarato di non aver potuto analizzare i fascicoli personali di tutti i pastori e diaconi all'interno della chiesa e soprattutto i fascicoli disciplinari.

Le scuse alle vittime

Alla presentazione dello studio ad Hannover, il capo del Consiglio dell'Ekd ha chiesto scusa alle vittime "con tutto il cuore".

"Come istituzione, anche noi ci siamo resi colpevoli di innumerevoli crimini contro innumerevoli persone", ha dichiarato il vescovo di Amburgo Kirsten Fehrs, aggiungendo di essere profondamente scioccata dal quadro generale presentato dallo studio.

"Da quando mi occupo di questo argomento, sono sinceramente scossa dalla violenza abissale che è stata inflitta a così tante persone nella nostra Chiesa", ha detto Fehrs, aggiungendo che la Chiesa avrebbe accettato i risultati dello studio "con umiltà".

Questo rapporto arriva diversi anni dopo che la Chiesa cattolica tedesca ha pubblicato numeri sconcertanti sugli abusi sessuali commessi dal suo clero. Nel 2018, un rapporto commissionato dalla Chiesa ha concluso che almeno 3.677 persone sono state abusate dal clero cattolico in Germania tra il 1946 e il 2014. Più della metà delle vittime aveva 13 anni o meno, e quasi un terzo ha fatto il chierichetto.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Uno studio rileva 1.000 casi di abusi sessuali nella Chiesa cattolica svizzera

Abusi sessuali nella Chiesa portoghese: le testimonianze delle vittime

Perché l'Italia tarda a rispondere agli abusi sessuali nella Chiesa cattolica?