EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Il Giappone atterra sulla Luna, è il quinto Paese nella storia: problemi tecnici con il lander Slim

Il lander giapponese Slim
Il lander giapponese Slim Diritti d'autore AP/AP
Diritti d'autore AP/AP
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il lander Slim è atterrato con successo sulla Luna, rendendo il Giappone il quinto Paese al mondo ad atterrare sul satellite. La sonda invia dati alla terra ma il team della missione spaziale deve verificare alcuni problemi tecnici

PUBBLICITÀ

Il Giappone atterra sulla Luna. È il quinto Paese nella storia a riuscire a sbarcare sul satellite. Dopo due ore che hanno tenuto il mondo con il fiato sospeso il team giapponese  ha comunicato in una conferenza stampa che la sonda Smart lander for investigating moon (Slim) è atterrata sulla Luna ma non genera energia solare, dice l'agenzia spaziale.

Un allunaggio senza precedenti dato che il lander per la prima volta è atterrato su un pendio, un elemento che ha complicato le operazioni. 

Slim sta comunicando con la Terra, ma non sta generando elettricità attraverso i suoi pannelli solari, ha dichiarato un funzionario dell'agenzia spaziale giapponese. Tuttavia sia il Lev-1 che il Lev-2, robot grandi quanto un palmo di mano, sono stati schierati con successo prima che la navicella atterrasse sulla Luna. 

Lev-1 è progettato per saltare ed effettuare misurazioni con un termometro di bordo, un monitor delle radiazioni e un sensore di pendenza.

Lev-2 è un minuscolo rover a forma di palla progettato con Takara Tomy, l'azienda di giocattoli dietro Transformers. Al suo interno ci sono due telecamere.

Il Giappone entra così nel gruppo dei Paesi che hanno effettuato un allunaggio, finora composto solo da Stati Uniti, Unione Sovietica, India e Cina. 

Stati Uniti

La Nasa prevede di inviare astronauti a volare intorno alla Luna l'anno prossimo e di atterrarvi nel 2026.

Proprio questa settimana, però, un'azienda statunitense, la Astrobotic Technology, ha dichiarato che il suo lander lunare Peregrine brucerà presto al rientro nell'atmosfera terrestre dopo un fallito lancio lunare.

Il lander, chiamato Peregrine, ha sviluppato una perdita di carburante che ha costretto Astrobotic ad abbandonare il tentativo a compiere il primo atterraggio lunare statunitense in oltre 50 anni. 

La Nasa sta lavorando a missioni congiunte con alcune aziende private a occuparsi del trasporto, mentre il governo americano cerca di riportare gli astronauti sulla Luna.

Per il momento, la capacità degli Stati Uniti di spendere grandi somme e di organizzare catene di approvvigionamento li avvantaggia rispetto alla Cina e ad altri rivali. Un'altra azienda statunitense, Intuitive Machines, prevede di lanciare il proprio lander lunare il mese prossimo.

India

L'anno scorso, l'India è stata il primo Paese ad atterrare con un veicolo spaziale vicino al polo sud della Luna, dove gli scienziati ritengono che i crateri perennemente scuri possano contenere acqua ghiacciata che potrebbe aiutare le missioni future.

Il successo ha portato a numerosi festeggiamenti, con la gente che ha esultato per le strade sottolineando l'ascesa dell'India come superpotenza scientifica.

Gli scienziati indiani hanno dichiarato che il prossimo passo sarà una missione lunare con equipaggio. L'India sta spingendo per un programma spaziale fin dagli anni Sessanta e mira a visitare la stazione spaziale internazionale l'anno prossimo, in collaborazione con gli Usa.

Cina

La Cina è atterrata sulla luna nel 2013 e l'anno scorso ha mandato in orbita un equipaggio di tre persone nella sua stazione spaziale, costruita dopo essere stata esclusa dalla stazione spaziale internazionale. Spera di portare gli astronauti sulla Luna entro la fine del decennio.

PUBBLICITÀ

Nel 2020, una capsula cinese è tornata sulla Terra dalla Luna con i primi campioni di roccia lunare freschi in oltre 40 anni. Con la prima missione spaziale con equipaggio nel 2003, la Cina è diventata il terzo Paese dopo l'Urss e gli Stati Uniti a portare una persona nello spazio.

Le ambizioni spaziali della Cina sono legate alla sua rivalità con gli Usa, in quanto le due maggiori economie mondiali si contendono l'influenza diplomatica, politica e militare in Asia e nel mondo. 

Russia

Sempre l'anno scorso, la missione Luna-25 della Russia ha fallito nel tentativo di atterrare nella stessa area lunare raggiunta dall'India.

PUBBLICITÀ

I sovietici hanno lanciato il primo satellite nello spazio nel 1957 e hanno portato il primo essere umano nello spazio nel 1961, ma il programma russo ha avuto difficoltà dopo il crollo dell'Unione Sovietica nel 1991, a causa della corruzione diffusa e delle sanzioni occidentali che hanno danneggiato lo sviluppo scientifico.

La Russia ha in programma un'altra missione lunare nel 2027.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Volete vivere in Giappone? Il visto per "nomadi digitali" potrebbe fare al caso vostro

Missione lunare: il rover indiano trova zolfo al polo sud della Luna

Spazio: Starlink lancia altri 22 satelliti in orbita, costellazione di seimila ripetitori