EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Spagna, plastica su coste Galizia: pericolo per mare e umani, dicono gli ambientalisti

Le coste della Galizia sono state invase da centinaia di migliaia di sfere di plastica cadute in mare da un cargo
Le coste della Galizia sono state invase da centinaia di migliaia di sfere di plastica cadute in mare da un cargo Diritti d'autore Elena Fernandez/Europa Press 2023
Diritti d'autore Elena Fernandez/Europa Press 2023
Di Gabriele Barbati
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le coste della Galizia e delle Asturie nel nord della Spagna invase da palline di plastica cadute in mare quasi un mese fa. Per tre ong pongono un pericolo per la vita marina, l'industria ittica e i consumatori

PUBBLICITÀ

Residenti e ambientalisti denunciano l'inazione delle autorità della Galizia e la mancanza di informazioni riguardo alle centinaia di migliaia di frammenti di plastica bianca che hanno invaso le coste del nord-ovest della Spagna il mese scorso.

Il governo regionale galiziano ha dichiarato l'emergenza ambientale solo martedì, a seguito di un provvedimento simile della regione vicina delle Asturie, dopo settimane dalla perdita in mare di 25 tonnellate di pellet di plastica da parte della nave liberiana Toconao, avvenuta il 13 dicembre a largo del Portogallo.

"È passato un mese dall'incidente e sono passate due settimane da quando siamo stati avvisati dell'arrivo massiccio di queste palline sulle spiagge, eppure il governo non ha fatto nulla" lamenta Cristobal López, portavoce di Ecologistas en Acción.

"Questo dimostra la passività di fronte al problema e il fatto che agiscono solo quando c'è pressione da parte dei media e della popolazione" aggiunge López.

"La plastica assorbe le tossine del mare e diventa pericolosa"

Lunedì la magistratura spagnola ha aperto un'inchiesta sull'incidente, che sta coinvolgendo anche le coste sud-occidentali della Francia. Si teme infatti che le sfere di plastica pongano un rischio tossico.

"Potrebbe essere legato a uno stabilizzatore UV, che fa parte degli additivi. Sono interferenti endocrini e potenzialmente tossici" spiega Jordi Oliva, cofondatore di Good Karma Projects, una organizzazione non governativa che si batte contro la presenza di microplastiche in mare. 

"Che si tratti di un additivo o solo del polimero un polimero di base, sono materie prime che non dovrebbero trovarsi nell'ambiente. Si tratta in entrambi i casi di un disastro ambientale" conclude Oliva. 

Anche altri gruppi, come Greenpeace, avvertono del pericolo che le palline, che si possono scomporre in microplastiche ancora più piccole, possano essere mangiate dai pesci e finire così nei ristoranti e nelle case.

Si tratta di un problema di salute pubblica, ma anche per l'economia della zona coinvolta dal disastro, che si basa in parte sull'industria del pesce e dei molluschi.Operai e volontari si sono messi al lavoro per ripulire le spiagge.

Le coste della Galizia sono state devastate già nel 2002 dalla marea nera causata dall'incidente della petroliera Prestige.

Maersk ha aperto un'indagine per capire le cause dell'incidente

La compagnia di navigazione incaricata del trasporto dei container, A.P. Møller – Mærsk A/S, ha dichiarato in un comunicato che la plastica era di una qualità destinata alla produzione di imballaggi per cibo e di bottiglie d'acqua.

Il colosso danese del commercio marittimo ha dichiarato all'agenzia Associated Press che la Toconao non era parte della flotta ma una nave charter in viaggio da Algeciras a Rotterdam. 

Poco prima di Natale, la Maersk Mayview ha perso 46 container di elettrodomestici, materiale sanitario e di abbligliamento poco lontano dalle coste della Danimarca. 

La Commissione Europea ha proposto lo scorso ottobre delle misure per aiutare a prevenire perdite di questo tipo in mare.  Il provvedimento deve ancora essere discusso dai 27 membri e dal Parlamento dell'Ue ed entrerebbe in vigore comunque un anno e mezzo dopo il raggiungimento di un accordo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Galizia: Guardia Costiera e volontari cercano di salvare l'Atlantico dalla plastica

Spagna campione d'Europa: la Nazionale accolta a Madrid dalla famiglia reale e dalla folla in festa

Euro 2024: la Spagna sulla vetta d'Europa, Inghilterra ancora all'asciutto