Italiana ferita da proiettile vagante in Albania a capodanno

Legale: 'Medici non autorizzano trasferimento in Italia'
Legale: 'Medici non autorizzano trasferimento in Italia'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BARI, 03 GEN - Una 52enne della provincia di Bari è rimasta ferita a un polmone da un proiettile vagante la notte tra il 31 e l'1 gennaio mentre passeggiava a Tirana. La donna non sarebbe in pericolo di vita e ora è ricoverata in Albania. I medici hanno detto che sarebbe opportuno venisse operata in Italia ma al momento non hanno ancora autorizzato il suo trasferimento. La notizia è riportata da alcuni quotidiani locali ed è confermata all'ANSA dal legale della donna, Vito Leonardo Candeloro. L'avvocato spiega che la 52enne "ha un proiettile conficcato in un polmone" e che "i medici albanesi non hanno ancora dato l'ok per il trasferimento: non so perchè - evidenzia - le notizie sono ancora frammentarie". "In un primo momento ci hanno detto che la ferita doveva drenare e c'era bisogno di 4-5 giorni - aggiune il legale - poi non sapevano se il proiettile potesse rimanere lì e cicatrizzarsi". "Ora - sottolinea - stiamo comunque cercando di organizzare il trasporto in elisoccorso: il costo", che ammonterebbe a 15mila euro, "era stato messo a carico della signora e ora la famiglia si sta muovendo per capire con quale compagnia trasportarla". "Al momento - conclude - la difficoltà principale è ottenere l'ok da parte dei medici per il trasferimento". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, Corte Suprema dà l'ok a Trump: strada spianata verso le elezioni di novembre

Le notizie del giorno | 04 marzo - Serale

Cosa sono la missione Ue Aspides e le altre operazioni nel Mar Rosso: il ruolo dell'Italia