EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Hamas libera altri 12 ostaggi, tra loro due donne russo-israeliane

Abitanti della Striscia di Gaza tra le macerie
Abitanti della Striscia di Gaza tra le macerie Diritti d'autore Hatem Ali/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Hatem Ali/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Maria Michela Dalessandro
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Liberati da Hamas altri 12 ostaggi: 5 bambini e 7 donne, tra loro due con doppia cittadinanza russa e israeliana. Diplomazie al lavoro per estendere la tregua, nei prossimi giorni la terza visita del segretario di stato Usa in Medio Oriente

Nel sesto giorno di tregua tra Israele e Hamas, liberati altri 12 ostaggi nelle mani del Movimento di Resistenza Islamico dal 7 ottobre.

Tra gli ostaggi liberati anche due donne russe

PUBBLICITÀ

Nel sesto gruppo di ostaggi liberati da Hamas ci sono 5 bambini e 7 donne, due con doppia cittadinanza russa e israeliana. In un comunicato Hamas ha elogiato "gli sforzi del presidente russo", aggiungendo che le donne saranno consegnate a un rappresentante del ministero degli Esteri della Federazione russa.

Sui negoziati potrebbe influire la notizia della morte di Kfir

Continuano gli sforzi diplomatici per prolungare lo stop ai combattimenti nella Striscia di Gaza: secondo l'Agence France-Presse Hamas sarebbe pronto a prolungare la tregua per altri 4 giorni in cambio della liberazione di prigionieri palestinesi. 

Guardando ai prossimi due giorni, ci concentreremo sul fare il possibile per prolungare la tregua in modo da continuare a liberare più ostaggi e a ricevere più assistenza umanitaria
Antony Blinken
segretario di Stato americano

Oltre a Egitto e Qatar, al lavoro per estendere la pausa umanitaria, nei prossimi giorni il segretario di Stato americano Antony Blinken sarà a Tel Aviv e a Ramallah dove incontrerà rispettivamente il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e il presidente dell'Autorità nazionale palestinese Mahmud Abbas. Sarà il terzo viaggio di Blinken nell'area dal 7 ottobre 2023.

In serata, Al Arabiya riporta che sui negoziati tra Israele e Hamas per estendere la tregua a Gaza pesa la notizia, non ancora confermata da Israele, della morte di una famiglia di ostaggi israeliani,tra cui il bambino di 10 mesi Kfir Bibas.

Gli aiuti umanitari

Sul fronte umanitario il capo dell'Ufficio statale dell'informazione egiziano, Diaa Rashwan, ha dichiarato che gli aiuti medici consegnati nella Striscia di Gaza a ieri sera, martedì 28 novembre, ammontavano a 2.973 tonnellate, quello degli aiuti alimentari a 11.972 tonnellate mentre sono state consegnate 9.111 tonnellate di acqua, oltre a 127 tende e teloni e altre 2.611 tonnellate di attrezzature di soccorso.

Fino al 28 novembre sono state trasportate 1.178 tonnellate di carburante2.670 sono i camion che hanno attraversato il valico di Rafah verso la Striscia di Gaza.

"L'accesso degli aiuti deve essere garantito in tutta la Striscia di Gaza e gli ostaggi vanno tutti rilasciati. Invito chiunque abbia l'influenza per chiedere una proroga del cessate il fuoco a chiederlo, sperando che ciò segni la fine delle violenze", ha detto l'Alto Commissario dell'Onu per i diritti umani (Unhcr)Volker Turk in occasione dei 75 anni della Dichiarazione dei diritti dell'uomo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Dieci in totale gli ostaggi liberati giovedì in cambio di altri 30 detenuti palestinesi

La maratona diplomatica di Blinken: in visita in Turchia (ma Erdoğan non c'è)

Corte Aja: l'occupazione israeliana nei territori palestinesi è illegale