EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Kherson, un anno di libertà per la città "simbolo": ha pagato un dazio molto alto alla guerra

un anno di libertà. (Kherson, 11.11.2023)
un anno di libertà. (Kherson, 11.11.2023) Diritti d'autore Telegram
Diritti d'autore Telegram
Di Cristiano TassinariEuronews World
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Centinaia di attacchi russi, con missili e droni, su tutta l'Ucraina. Nel mirino anche Kherson, che proprio l'11 novembre ha celebrato un anno di liberazione. Ma con oltre 1.000 vittime e undici luoghi di tortura scoperti

PUBBLICITÀ

Non si fermano gli attacchi dell'esercito russo su numerose zone dell'Ucraina.
Nella notte tra sabato e domenica, le sirene antiaeree hanno suonato nella città di Kherson, nella regione di Odessa e nella regione di Mykolaiv.

Droni anche su Kiev e nella regione della capitale: colpiti almeno 18 obiettivi. Non risultano nè vittime nè feriti. 

L'esercito russo prepara il lancio di un missile Iskender.
L'esercito russo prepara il lancio di un missile Iskender.Screenshot

Ma non solo.
Secondo lo Stato Maggiore ucraino, sono state colpite da attacchi aerei le seguenti località: Chuykivka, nella  regione di Sumy; Kislivka, Stepova Novoselivka, Kopanky e Petropavlivka nella regione di Kharkiv; Selvicoltura di Serebryan e Belogorivka, regione di Lugansk; Siversk, Spirne, Terny, Novobakhmutivka, Klishchiivka, Andriivka, Novokalynove, Ocheretine, Avdiivka, Orlivka, Lastochkine, Georgiivka, Maryinka, Novomykhailivka, Katerynivka, Urozhaine, Staromayorske e Shakhtarske nell'Oblast di Donetsk; Robotine  nella regione di Zaporizhzhia e Tyaginka nella regione di Kherson.

Le difese aeree russe hanno abbattuto nella notte un drone ucraino ad ala fissa nella regione di Belgorod: lo ha reso noto il ministero della Difesa di Mosca, come riporta l'Agenzia Tass. 

La battaglia dell'energia

Tra le infrastrutture colpite sabato nella regione di Kherson c'è la linea elettrica, che ha subito interruzioni di corrente.
Fonti ucraine riportano che le forze russe iniziano gradualmente a concentrare i loro attacchi soprattutto sulle infrastrutture energetiche.  

Sabato, il ministro dell'Energia ucraino, Herman Galushchenko, ha rassicurato i cittadini. l'Ucraina è pronta per l'inverno, anche nel caso in cui il Cremlino tentasse di ripetere attacchi di massa contro le infrastrutture.
"Le autorità hanno capito cosa fare in caso di nuovi attacchi di massa", ha dichiarato Galushchenko. 
Ha anche affermato che l’Ucraina può organizzare attacchi di ritorsione contro le infrastrutture petrolifere e del gas russe.

Kherson: un anno di libertà

Proprio a Kherson, si è festeggiato per il primo anniversario della liberazione dai russi, celebrato l'11 novembre.

La città è stata completamente occupata dalle truppe russe il 3 marzo 2022, dieci giorni dopo l'inizio dell'invasione. 

Con la controffensiva ucraina dell’autunno 2022, il Cremlino ha deciso di lasciare la città e ritirarsi sulla riva sinistra del fiume Dnepr.
L'Alto Comando russo ha riferito della ritirata il 9 novembre e le forze ucraine sono entrate l'11 novembre.

A Kherson c'è voglia di festeggiare, nonostante tutto. (11.11.2023)
A Kherson c'è voglia di festeggiare, nonostante tutto. (11.11.2023)Telegram

Ma a Kherson, 300.000 abitanti prima dell'invasione russa, i segni di 627 giorni di guerra sono inequivocabili: case e palazzi danneggiati o distrutti, praticamente in rovina.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky l'ha definita "città eroica, città simbolo, città di speranza".

Ma il dazio pagato da Kherson è stato molto alto.  
L'esercito russo ha ucciso 216 civili nella regione di Kherson, durante la sua occupazione, e più di 800 persone sono state uccise dai bombardamenti dopo la liberazione, da parte delle forze ucraine, della riva destra del fiume Dnepr.
Lo ha reso noto su Facebook la Procura regionale, in occasione del primo anniversario della liberazione di Kherson. 

"Gli occupanti hanno deliberatamente ucciso almeno 216 civili... Più di 800 civili, tra cui 36 bambini, sono stati uccisi dai bombardamenti", afferma la Procura, sottolineando che 23 persone sono morte nella regione per annegamento in seguito alla distruzione della centrale idroelettrica di Nova Kakhovka.
I bombardamenti, prosegue la Procura, hanno distrutto o danneggiato quasi 6.000 siti civili.

Inoltre, nella regione sono stati scoperti 11 luoghi di tortura in cui i russi torturavano persone a causa delle loro opinioni filo-ucraine.
Quattro prigionieri sono stati torturati a morte.  

Attentato ucraino al treno

Il deragliamento di un treno merci è avvenuto, sabato, nella regione di Ryazan, a sud-est di Mosca. 
Secondo l'agenzia Ria Novosti, si è trattato di un "ordigno esplosivo improvvisato", che ha provocato il deragliamento di 19 vagoni del treno merci.  

Un soldato ucraino con il "suo" drone.
Un soldato ucraino con il "suo" drone.Telegram

I camionisti bloccano il confine

Da una settimana, alla frontiera tra Ucraina e Polonia, migliaia di camion sono bloccati, a causa della protesta dei camionisti polacchi contro la concorrenza sleale dei colleghi ucraini, permessa dalle speciali norme europee, dopo che l'Ue ha liberalizzato le regole sui trasporti con l'Ucraina. 

In questo contesto, il Ministero ucraino per lo Sviluppo economico ha riferito della morte, probabilmente per un malore, di un camionista ucraino che stava aspettando di attraversare il confine dalla Polonia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Ucraina si avvicina all'Ue (ma resta il problema della corruzione)

Ue: "Consegnato il 30% delle munizioni all'Ucraina". Putin: visita a sorpresa alla base di Rostov

Guerra in Ucraina: Kiev mette pressione in Crimea, Mosca attacca le infrastrutture