EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

I leader a Blechley solcano la strada per normare l'intelligenza artificiale

Il vertice dei leader sull'intelligenza artificiale in Inghilterra
Il vertice dei leader sull'intelligenza artificiale in Inghilterra Diritti d'autore DANIEL LEAL/Afp or licensors
Diritti d'autore DANIEL LEAL/Afp or licensors
Di Gianluca Martucci
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Focus sull'Intelligenza artificiale "di frontiera", i cui effetti per ora sono solo ipotetici. La Casa Bianca pronta a lanciare un organo ad hoc per la sicurezza

PUBBLICITÀ

I rappresentanti di 28 Paesi e della Commissione europea hanno firmato una dichiarazione politica per lo sviluppo "sicuro" dell'intelligenza artificiale (IA). 

La firma della "Dichiarazione di Bletchley", che ha preso il nome dalla località a nord di Londra dove si sta svolgendo il primo vertice internazionale vertice sul tema si basa su"l'urgente necessità di comprendere e gestire collettivamente i rischi potenziali" dell'intelligenza artificiale attraverso "un nuovo sforzo globale per garantire che la tecnologia sia sviluppata e utilizzata in modo sicuro e responsabile".

L'obiettivo non è arrivare a una legislazione globale, ma trovare linee guida globali per tentare che la competizione economica tra i Paesi non vada a discapito dei diritti dei cittadini e approntare una road map per risolvere i rischi della tecnologia. 

Di fronte al crescente potenziale di modelli come ChatGPT, il testo della dichiarazione firmata "dimostra che per la prima volta il mondo si sta riunendo per identificare il problema ed evidenziarne le opportunità", ha dichiarato il ministro britannico della Tecnologia Michelle Donelan.

IA generativa e non solo

L'IA generativa, capace di produrre testo, suoni o immagini su semplice richiesta in una manciata di secondi, ha compiuto progressi esponenziali negli ultimi anni e le prossime generazioni di questi modelli appariranno entro l'estate 2024.

L'amministratore delegato di Tesla e proprietario di X, Elon Musk, ha invitato i leader a individuare un'autorità che svolga il ruolo di "arbitro indipendente" per garantire lo sviluppo sicuro della tecnologia e individuare le "principali minacce per l'umanità".

"Ciò che vogliamo fare è stabilire un quadro di riferimento per la sorveglianza, che ci sia almeno una terza parte, un arbitro indipendente, che possa esaminare ciò che le principali aziende di IA stanno facendo e segnalare preoccupazioni", ha detto Musk ai media.

"Per la prima volta, ci troviamo in una situazione in cui c'è qualcosa che sta per superare in astuzia il più intelligente degli esseri umani", ha detto l'imprenditore, che vede l'intelligenza artificiale come "una delle più grandi minacce per l'umanità". Il punto, è permettere alla tecnologia di essere "guidata in una direzione che sia benefica per l'umanità".

Il governo britannico ha avvertito che, se da un lato i progressi tecnologici sono molto promettenti per la medicina e l'istruzione, dall'altro potrebbero destabilizzare le società, consentire la fabbricazione di armi o sfuggire al controllo umano.

Il vertice guidato dal governo britannico, che durerà due giorni, intende concentrarsi sull'"IA di frontiera", che comprende i modelli più avanzati che devono ancora arrivare e i cui rischi sono ancora ipotetici, ma la vicepresidente statunitense Kamala Harris ha chiesto che vengano affrontati anche i pericoli più immediati per "gli individui, le comunità, le nostre istituzioni e le persone più vulnerabili".

I rischi esistenziali

"Quando una persona anziana viene espulsa dal suo piano sanitario a causa di un errore in un algoritmo di intelligenza artificiale, non è forse un pericolo esistenziale per lei? Quando una donna viene minacciata da un partner violento con fotografie 'deepfake', non è forse esistenziale per lei?", ha chiesto in maniera provocatoria durante un discorso all'ambasciata Usa a Londra.

La Casa Bianca è pronta a lanciare un nuovo istituto per la sicurezza contro i rischi della tecnologia. Si tratta di una struttura simile a quella che anche il Regno Unito ha annunciato di voler creare: riunirebbe esperti incaricati di stabilire "linee guida" e valutare i modelli di IA più avanzati per "identificare e mitigare" i rischi, secondo la Casa Bianca.

Dopo la due giorni di Blechley, seguiranno due vertici internazionali sull'IA, in Corea del Sud tra sei mesi e in Francia tra un anno, ha aggiunto il ministro Donelan. Insieme al gruppo di 28 Paesi a cui si aggiungono anche i rappresentanti dell'Unione europea, a Blechley sono presenti anche alcune grandi nomi dell'industria come OpenAI, Google DeepMind e Anthropic.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stonehenge riapre al pubblico dopo il blitz vandalico di Just Stop Oil: "i monoliti sono integri"

"Naomi: in fashion", gli abiti della top model Naomi Campbell in mostra a Londra

Elezioni Regno Unito: il ritorno di Nigel Farage, i conservatori perdono voti