EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Alluvione in Libia: cadaveri e acqua stagnante, è rischio epidemie

Il post inondazione a Derna
Il post inondazione a Derna Diritti d'autore ABDULLAH DOMA/AFP or licensors
Diritti d'autore ABDULLAH DOMA/AFP or licensors
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Libia: all'inizio della settimana le autorità hanno ordinato di isolare l'area colpita dall'inondazione per scongiurare il rischio di epidemie

PUBBLICITÀ

In Libia il procuratore generale ha annunciato l'apertura di un'inchiesta sul crollo delle due dighe che ha causato una catastrofica alluvione a Derna.
Il bilancio è di oltre 11.000 vittime confermate, il sindaco della città sostiene però che i morti siano almeno 20.000 e circa 10.000 i dispersi.
Altri corpi sono stati scoperti sotto il fango e le macerie. La situazone sanitaria è preoccupante.

Acqua stagnante e possibili malattie

Yann Fridez, capo della delegazione del Comitato internazionale della Croce Rossa in Libia, fotografa la situazione: "C'è il rischio di contrarre una malattia quando c'è acqua stagnante. Ma - aggiunge - questo rischio non è causato dai cadaveri. Non c'è rischio di contaminazione da parte dei cadaveri, ma si possono avere altre malattie, come il colera"

Sia le amministrazioni locali che le organizzazioni internazionali mettono in guardia da possibili epidemie.

All'inizio della settimana, le autorità hanno ordinato di isolare l'area colpita, per contenere eventuali focolai.

Migliaia di abitanti di Derna sono fuggiti dalla città devastata verso altre regioni.

Dighe, nessuna manutenzione da 20 anni

-/AFP or licensors
Una distesa di fango a Derna - Libia-/AFP or licensors

Secondo la prima ricostruzione dei fatti, le dighe sono state costruite alla metà degli anni '70 da un'azienda della Jugoslavia, in base ai requisiti di sicurezza dell'epoca e alle possibili previsioni di portata massima dell'acqua. 

Il sindaco di Derna ammette che la manutenzione delle dighe non è stata effettuata correttamente dal 2002. I bombardamenti della Nato, la successiva guerra civile e i disordini hanno solo peggiorato la situazione. Negli ultimi anni, diversi scienziati hanno espresso forti preoccupazioni in relazione agli invasi, chiedendo un intervento urgente.

All'inizio di questa settimana, l'Onu ha dichiarato che se la Libia avesse avuto un adeguato sistema di allerta meteo, la tragedia avrebbe potuto essere evitata, o per lo meno si sarebbe potuto lanciare un ordine di evacuazione efficace.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

A Derna scoppiano le proteste contro le autorità della Libia orientale. A fuoco la casa del sindaco

Libia orientale allagata dalle inondazioni: Derna praticamente "sommersa"

Libia, è l'ora degli aiuti internazionali. Meloni: telefonata con i leader Haftar e Dabaiba