EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Terremoti nel mondo, dove si sono verificati quelli più devastanti?

Image
Image Diritti d'autore Francisco Seco/AP
Diritti d'autore Francisco Seco/AP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

L'ultimo grande sisma in Marocco, che causò 628 vittime, risale al 2004

PUBBLICITÀ

Almeno 2500 morti: questo è il bilancio provvisorio delle vittime del terremoto di magnitudo 6,8 che ha scosso il Marocco nella notte tra venerdì e sabato scorso.

L'ultimo grande sisma nel Paese, che causò 628 vittime, risale al 2004: ma il Marocco non vedeva un terremoto così letale dal 1960, quando una scossa di magnitudo 5,9 uccise più di 13mila persone. 

Il disastro del 9 settembre scorso rientra anche tra i 15 terremoti più  devastanti del XXI secolo, posizionandosi per il momento al 14esimo posto. 

Euronews
Questi i terremoti in Marocco dal 1900Euronews

In ogni caso, questo terremoto è lontano dal bilancio di quello che ha colpito la Turchia e la Siria il 6 febbraio scorso, che secondo l'ultimo conteggio ufficiale ha causato quasi 60mila vittime. 

Quella catastrofe colloca il terremoto al 50esimo posto nella classifica di quelli più letali verificatisi dal 500 a.C., secondo il monitoraggio dell'agenzia statunitense Nation centres for environmental information, e al quinto posto dall'inizio del secolo. 

Il terremoto in Anatolia

Secondo le organizzazioni specializzate, nel mondo si verificano in media 15 terremoti di magnitudo superiore a 7,0 ogni anno: il sisma del 6 febbraio scorso è stato quindi uno dei più gravi, sprigionando un'energia 250 volte superiore a quella del sisma di magnitudo 6,2 che ha colpito l'Italia centrale e ucciso quasi 300 persone nel 2016.

Tuttavia, secondo i sismologi, la faglia dell'Anatolia orientale su cui si è verificato ha mostrato una scarsissima attività sismica nel corso del XX secolo.

Secondo il Servizio geologico statunitense, dal 1970 nell'area in questione sono stati registrati solo tre terremoti superiori a 6 gradi della scala Richter.

L'ultima tragedia in loco risale al 1822, quando un terremoto di magnitudo 7,0 ha provocato la morte di circa 20mila persone.

Euronews
Ecco l'elenco dei terremoti più mortali a partire dal 2000Euronews

I terremoti più letali del XX e XXI secolo

Il terremoto tra Turchia e Siria è il quinto più letale dall'inizio del secolo, dopo quello in Pakistan dell'8 ottobre 2005 (quasi 80mila morti), nella provincia di Sichuan (Cina) del 15 maggio 2008 (quasi 90mila morti), quello di Sumatra del 26 dicembre 2004 (quasi 230mila morti) e di Haiti del 12 gennaio 2010, che ha provocato quasi 320mila vittime. 

Il terremoto che ha devastato Haiti è il più mortale anche del XX secolo: nella storia, è stato superato solo dal sisma che ha colpito la Cina nel 1556, che ha ucciso 830mila persone. 

I dieci terremoti più letali della storia moderna hanno tutti causato più di 60mila vittime: la metà di essi, invece, ha causato oltre 100mila vittime.

Solo sette terremoti registrati dall'Ncei (Nation centres for environmental information) hanno raggiunto una magnitudo di 9 o più: il terremoto più forte di sempre si è verificato il 22 maggio 1960 in Perù, uccidendo 2.226 persone.

La magnitudo di un terremoto non è comunque sufficiente a spiegare il numero di vittime che può causare: la sua profondità, il tipo di movimento e il verificarsi di frane o tsunami possono peggiorare ulteriormente la situazione. 

Anche il tipo di edifici e le condizioni meteorologiche al momento del terremoto possono essere un fattore determinante.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Terremoto in Marocco. Arrivano i primi soccorritori internazionali

Terremoto in Marocco, più di 2.100 vittime. Rabat accetta l'aiuto di quattro Paesi

Marocco, adesso fanno paura le scosse di assestamento: quasi 3.000 le vittime del terremoto