EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Record di vittime da bombe a grappolo nel 2022: sono 1172, soprattutto in Ucraina

Image
Image Diritti d'autore SERGEY BOBOK/AFP or licensors
Diritti d'autore SERGEY BOBOK/AFP or licensors
Di Michela Morsa
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Lo dice l'ultimo report annuale del Cluster munition monitor. È la cifra più alta registrata dal 2010, quando l'organizzazione ha iniziato a raccogliere i dati

PUBBLICITÀ

Nel 2022 il numero di persone uccise o ferite dalle bombe a grappolo è aumentato notevolmente, soprattutto a causa del loro utilizzo nella guerra in Ucraina. L'ultimo rapporto annuale del Cluster munition monitor afferma che ci sono state almeno 1172 vittime in otto Paesi: la cifra più alta registrata dall'organizzazione da quando ha iniziato a raccogliere i dati nel 2010. 

Le bombe a grappolo sono munizioni che esplodono a mezz'aria, disseminando piccoli esplosivi su un'ampia area.

Delle vittime totali del 2022, 987 sono state causate da attacchi con bombe a grappolo, di cui la maggior parte (890) sono state registrate in Ucraina. I secondi Paesi più colpiti sono la Siria, con 84 vittime, e il Myanmar, con 13 vittime. 

Nel 2021 non si era registrata nemmeno una vittima di attacchi con bombe a grappolo. Le 149 vittime erano state causate dai loro resti. Una cifra che è comunque aumentata lo scorso anno, arrivando a 185 persone uccise o ferite. 

I report annuali del Cluster munition monitor hanno mostrato come i resti delle bombe a grappolo, in particolare le submunizioni, danneggiano in modo sproporzionato i civili, con i bambini particolarmente a rischio.

Nel 2022, i civili hanno rappresentato il 95% di tutte le vittime di bombe a grappolo. Dove è stata registrata la fascia d'età, i bambini hanno rappresentato il 71% delle vittime causate da residui. Si stima che 29 Paesi sono ancora contaminati.

La Convenzione

Il lavoro del Cluster munition monitor si basa sulla Convenzione sulle bombe a grappolo del 2008, sottoscritta da 112 Stati, di cui 12 firmatari. L'ultimo Paese ad aderire è stato il Sud Sudan nell'agosto del 2023, dove entrerà in vigore a partire dal 1° febbraio 2024. 

Una risoluzione annuale dell'Assemblea generale delle Nazioni unite per la promozione della Convenzione è stata adottata nel dicembre 2022 da 144 Stati, tra cui 36 non firmatari della Convenzione. La Russia è stato l'unico Paese a votare contro.

Uso di munizioni a grappolo

Le bombe a grappolo sono state utilizzate in modo estensivo in Ucraina durante il periodo di riferimento, mentre un nuovo uso è stato registrato anche in Myanmar e in Siria.

La Russia ha usato ripetutamente bombe a grappolo in Ucraina da quando ha invaso il Paese il 24 febbraio 2022, ma recentemente anche le forze ucraine ne hanno fatto uso, da quando gli Stati Uniti hanno deciso di fornirle a Kiev, suscitando pesanti critiche da parte delle organizzazioni internazionali. 

Non ci sono state segnalazioni o accuse di un nuovo uso di bombe a grappolo da parte degli Stati parte della Convenzione.

Distruzione e conservazione delle scorte

Dall'adozione della Convenzione nel 2008, gli Stati membri hanno collettivamente distrutto il 99% delle loro scorte, distruggendo 1,48 milioni di bombe a grappolo e 178,5 milioni di submunizioni.

Bulgaria, Perù e Slovacchia hanno distrutto un totale di almeno 4166 bombe a grappolo stoccate e 134.5 milioni di submunizioni nel corso del 2022 e della prima metà del 2023. Il Belgio ha distrutto il 95% delle bombe a grappolo conservate nel 2022, mentre non è chiaro se il Sudafrica rispetterà la scadenza del 1° novembre 2023. 

Solo 11 Stati membri conservano bombe a grappolo per scopi di ricerca e addestramento, il numero più alto è quello della Germania. 

Bonifica dei resti

Nel 2022, gli Stati membri hanno riferito di aver bonificato circa 93 km² di terreni contaminati e di aver distrutto 75.725 residui, principalmente inesplosi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le forze ucraine stanno allargando la breccia nella difesa russa a ovest di Zaporizhzhia

L'Ucraina non chiederà sconti sugli impegni per l'ingresso nell'Ue, secondo la negoziatrice

Botta e risposta tra Kiev e Mosca: 6 morti in Russia e Crimea, una vittima a Kharkiv