EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Cosa succederà dopo la morte del capo della Wagner Yevgeny Prigozhin?

Una donna commossa davanti a un memoriale informale all'ex "Centro Wagner" a San Pietroburg
Una donna commossa davanti a un memoriale informale all'ex "Centro Wagner" a San Pietroburg Diritti d'autore Dmitri Lovetsky/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Dmitri Lovetsky/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Joshua Askew
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Il leader del gruppo di mercenari Wagner Yevgeny Prigozhin è stato dato per morto mercoledì. Cosa accadrà ora al gruppo di combattenti e agli equilibri interni della Russia?

PUBBLICITÀ

Il leader del gruppo Wagner, Yevgeny Prigozhin, secondo quanto indicato da fonti russe sarebbe rimasto ucciso in un incidente aereo mercoledì sera. Né il Cremlino né il ministero della Difesa russo hanno ancora diffuso commenti. E la stessa morte del capo dei mercenari deve ancora essere ufficialmente confermata, benché l'incidente abbia già sconvolto la Russia. Ma cosa accadrà a questo punto?

Qual è il possibile impatto politico dellamorte di Prigozhin?

"Il Cremlino ha fatto cadere il vertice", afferma il ricercatore inglese Stephen Hall a Euronews, suggerendo come l'obiettivo fosse di neutralizzare una possibile minaccia. "Il regime temeva che qualcosa di simile alla rivolta della Wagner potesse ripetersi".

Prigozhin ha irritato molti uomini importanti al Cremlino negli ultimi mesi. Ha ripetutamente - e pubblicamente - criticato la campagna militare in Ucraina, contestando le principali narrazioni del Cremlino sul conflitto. Il ministero della Difesa russo ha reagito e il braccio di ferro che ne è seguito ha visto il leader della Wagner tentare di assumere il controllo. Cosa che, sostengono in molti, avrebbe rappresentato la scintilla della ribellione di giugno dello stesso Prigozhin, con i mercenari che per alcune ore hanno marciato verso Mosca.

Molti analisti occidentali suggeriscono che Putin avrebbe orchestrato l'incidente di mercoledì, grazie al quale sarebbe stato eliminato il gotha della Wagner. Ma secondo Hall l'obiettivo potrebbe essere, più in generale, una certa élite russa: "Putin manda segnali alla gente, e credo che questo sia un messaggio chiaro su ciò che rischiano i traditori".

Poco dopo l'ammutinamento di Prigozhin, il 24 giugno, il presidente russo aveva d'altra parte definito la ribellione come un "tradimento" e una "pugnalata alle spalle", giurando di vendicarla.

Le accuse contro Prigozhin sono state però ritirate in fretta, dopo un accordo segreto che ha consentito di esiliare la forza mercenaria in Bielorussia. Ma molti ipotizzavano che il Cremlino non avrebbe tardato però a perseguire il leader dei mercenari: "La guerra sta andando male e alcune élite sono insoddisfatte. Uccidendo Prigozhin si manda il segnale che se ci si ribella si farà una brutta fine".

I gruppi nazionalisti e patriottici in Russia sono diventati sempre più espliciti nei confronti della campagna militare del loro governo in Ucraina, non di rado criticandola per la cattiva gestione e le manovre sbagliate sul campo di battaglia.

Tuttavia, Hall spiega che l'incidente potrebbe anche, al contrario, far "apparire debole" il Cremlino: "Alcuni diranno che Putin sta consolidando il potere, plausibilmente. Ma penso che sia anche la testimonianza di un regime disperato. Stanno cercando di inviare un segnale che elimineranno coloro che si sono sollevati, ma così evidenziano come esistano dei cospiratori in giro".

Cosa succederà ora ai combattenti della Wagner?

La sopravvivenza del gruppo di mercenari è stata messa in dubbio sin dal tentetivo di ribellione di giugno. Secondo quanto riferito, la forza si era trasferita in Bielorussia in virtù dell'accordo segreto stipulato tra Putin e Prigozhin. Ma si ritiene anche che abbia anche perso i finanziamenti che avrebbe ricevuto dallo Stato.

"La Wagner cambierà nome e avrà un nuovo simbolo. Al Cremlino piace mantenere le strutture che ha già creato. Oppure verrà sciolta", prevede Hall. Il gruppo è stato costituito nel 2014, durante l'annessione della Crimea da parte della Russia. Fino al 2022 non era chiaro chi fossero i veri fondatori. I media hanno avanzato molte ipotesi su chi l'avesse creato, anche se Prigozhin alla fine lo ha ammesso.

All'inizio di questa settimana, il leader era apparso nel suo primo discorso video dopo il suo ammutinamento abortito, affermando che la sua forza era in Africa per rendere il continente "più libero". Non si sa cosa accadrà alle operazioni nel continente, dove la Wagner si occupa di affari legati alle estrazioni minerarie e fiancheggia alcuni regimi. C'è chi ritiene a subentrare potrebbe essere direttamente lo Stato russo potrebbe subentrare, ma le informazioni non sono chiare a riguardo.

Come potrebbe reagire la popolazione russa?

Prigozhin è stato continuamente sui giornali durante la guerra in Ucraina, con le sue critiche sulla conduzione della guerra da parte dei vertici militari russi. Se da un lato si è fatto dei nemici nelle stanze del potere, dall'altro alcuni russi hanno apprezzato la sua schiettezza.

Non si sa perciò in che modo la popolazione reagirà alla sua presunta morte. "È vero che era popolare, soprattutto tra i gruppi più patriottici e nazionalisti, anche se certamente non era simpatico ai liberali", osserva Hall. "Ma molti russi - aggiunge -saranno piuttosto arrabbiati. Prigozhin è morto a sangue freddo. Parliamo di un uomo che ha detto che la guerra sta andando male e che il regime è corrotto, e l'hanno fatto fuori".

Hall ha comunque espresso cautela: "La politica russa è sempre stata misteriosa. E negli ultimi 18 mesi lo è stata particolarmente. Sebbene sapessimo che i giorni di Prigozhin erano contati, è stato certamente sorprendente il modo in cui è finita".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Riconosciuto il corpo di Prigozhin all'obitorio. Intelligence Usa: "Un ordigno a bordo"

L'esperto di incidenti: ecco come indagare sull'aereo di Prigozhin

Russia, la morte di Prigozhin. Per la Wagner è stato ucciso dai traditori della Russia