EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Europa nella morsa di un'altra ondata di caldo. I Paesi più colpiti Italia, Francia e Svizzera

Image
Image Diritti d'autore OLIVIER CHASSIGNOLE/AFP or licensors
Diritti d'autore OLIVIER CHASSIGNOLE/AFP or licensors
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Attese temperature fino a 42°C e un elevato tasso di umidità a causa di un'anticiclone proveniente dall'Africa. Cosa fare per proteggersi dal caldo

PUBBLICITÀ

Un'altra ondata di caldo torrido caratterizza il weekend di molti Paesi europei e quindi di molti turisti. Si toccheranno punte di oltre 40 gradi, con un tasso di umidità elevatissimo, a causa dell'anticiclone proveniente dall'Africa. Secondo le agenzie meteorologiche svizzere e francesi, il fenomeno si espanderà dalla Spagna all'Europa centrale almeno fino alla prossima settimana. 

I Paesi più colpiti sono proprio l'Italia (fino a 42°C), la Francia (40° C) e la Svizzera (37°), ma la colonnina di mercurio sale anche nella Germania del sud. In Francia i tabelloni sulle autostrade invitano gli automobilisti a fermarsi più frequentemente, per rinfrescarsi, reidratarsi e raffreddare le loro auto, dato il maggior rischio di surriscaldamento del motore. Molte aree di sosta offrono bottiglie d'acqua gratuite. 

Anche le regioni dell'Europa meridionale abituate alle alte temperature, quest'anno, con il luglio più caldo di tutti i tempi, sentono la differenza. Roma a metà dello scorso mese ha sfiorato i 43 gradi. In questi giorni la temperatura è scesa di appena qualche tacca, ma l'afa non impedisce ai temerari turisti di fare la fila per vedere il Colosseo.  

Ondata di caldo: "Allerte per caldo moderato e severo per i prossimi giorni sono state emesse da una serie di servizi meteorologici nazionali in Europa. Tra cui Francia, Svizzera, Germania, Polonia. E la lista continua", ha avvertito @WMO

Cosa fare quando fa caldo?

La cosa più importante è stare il più possibile al riparo dal sole, soprattutto nelle ore più calde della giornata, come raccomanda l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms). E ancora: rimanere all'ombra, non lasciare bambini o animali nei veicoli parcheggiati, evitare di allenarsi all'aperto nelle ore più calde della giornata e cercare di rinfrescare la casa di notte, se possibile. Tenere le tende o le tapparelle abbassate al mattino per evitare che la casa si riscaldi.

L'Oms raccomanda di indossare abiti larghi anziché aderenti e di evitare bevande zuccherate, alcoliche o contenenti caffeina. "L'idratazione è molto importante", ha detto Davies. "Non fate sforzi, fate un bagno freddo, chiudete le finestre quando c'è il sole. Non cucinate. Se potete, lavorate presto o tardi".

In caso di malori provocati dal caldo, l'Oms raccomanda di spostarsi in un luogo fresco, reidratarsi e misurare la temperatura corporea per almeno mezz'ora. Se la temperatura corporea rimane elevata, è necessario rivolgersi a uno specialista.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Francia, temperature da record a Lione: come si sta adattando la città

Sorveglianza, irruzioni, arresti: il giro di vite dell'Europa contro le proteste per il clima

La lotta impari in Europa contro gli incendi: morti e cambiamento climatico