EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Missili russi sulle regioni occidentali ucraine: 3 morti e decine di feriti

Image
Image Diritti d'autore AP/Zaporizhzhia administration Press Office
Diritti d'autore AP/Zaporizhzhia administration Press Office
Di Michela Morsa
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Secondo la difesa aerea ucraina, la Russia ha lanciato 28 missili da crociera, 16 dei quali sono stati intercettati. Colpite le regioni di Leopoli, Volyn, Dnipropetrovsk e Cherkasy

PUBBLICITÀ

I missili russi si abbattono anche sulle regioni occidentali dell'Ucraina. Durante la notte un attacco su Lutsk, nella regione di Volyn, ha ucciso tre civili e ferito almeno altre tre persone. Il sindaco della città, Ihor Polishchuk ha detto che è stata danneggiata un impianto industriale. 

Almeno 15 feriti, tra cui un bambino di 10 anni, anche nella regione di Leopoli. In città un missile ha distrutto un asilo locale e danneggiato almeno 100 abitazioni. Anche diverse case nei villaggi di Stavchany e Sukhovolia sono state danneggiate. 

Nella regione centrale di Dnipropetrovsk, sono state ferite almeno due persone dopo che un'azienda ha preso fuoco e un impianto sportivo è stato distrutto da un missile russo.

Nella vicina Cherkasy, i missili russi hanno colpito una struttura medica, un'impresa privata e le reti di fornitura di acqua ed energia nella città di Smila. 

La difesa aerea ucraina ha detto che la Russia ha lanciato 28 missili da crociera di vari tipi, 16 dei quali sono stati intercettati.

Andriy Yermak, capo dell'Ufficio presidenziale ucraino, ha definito gli attacchi un "promemoria a noi e ai nostri partner che abbiamo bisogno di ulteriori sanzioni per fermare il complesso militare-industriale russo."

"Se i missili volano, devono essere imposte sanzioni più severe. Se gli ucraini muoiono, la Russia deve essere isolata. Ed è anche necessario privare il nemico della capacità di lanciare questi missili: deve essere smilitarizzato", ha scritto Yermak su Telegram.

Visita al fronte

Lunedì il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha visitato il quartier generale delle brigate che conducono operazioni offensive all'interno del gruppo tattico-operativo "Solidar" nella regione di Donetsk. Kiev ha rivendicato alcuni progressi a est e a sud, piccoli passi avanti nella sua estenuante controffensiva lanciata ormai due mesi fa.

L'Ucraina sta respingendo la critiche la lentezza delle sue truppe nell'avanzare in prima linea, dicendo che è focalizzata sulla distruzione delle capacità militari della Russia e sull'interrompere la sua logistica.

Il vice ministro della Difesa ucraino, Hanna Maliar, ha affermato che la Russia sta continuando la sua offensiva a est e intensificando la sua attività vicino a Kupiansk e Lyman. I combattenti ucraini, ha aggiunto, stanno impedendo alle truppe nemiche di avanzare. 

Pesanti combattimenti continuano anche nei pressi di Bakhmut, dove l'Ucraina ha liberato 3 chilometri quadrati, ha detto Maliar. 

Ancora evacuazioni

Le squadre della Croce Rossa Ucraina lunedì hanno continuato a evacuare i civili che vivono in insediamenti e città vicino al fronte nord-orientale, sulla quale la Russia ha recentemente intensificato i bombardamenti, accompagnati da una rinnovata spinta offensiva.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina, le nuove mosse nella zona del fiume Dnipro

Ucraina, bambini tra le sette vittime dei bombardamenti russi nella regione di Kherson

Ucraina, quasi 500 bambini morti dall'inizio della guerra