EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

La "guerra dei lettini": estate caotica sulla costa spagnola

Gli hotel stanno adottando misure per prevenire le cosiddette guerre dei lettini.
Gli hotel stanno adottando misure per prevenire le cosiddette guerre dei lettini. Diritti d'autore Euronews
Diritti d'autore Euronews
Di Laura Llach
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Secondo gli hotel, senza i controlli sui lettini "sarebbe una giungla" per i turisti, che si contendono le prime posizioni negli alberghi lungo tutta la costa spagnola.

PUBBLICITÀ

È il terzo giorno della guerra dei lettini al Paradise Park Hotel alle Canarie, in Spagna. Nella grande piscina tropicale in stile laguna, una folla di ospiti emerge all'improvviso, correndo per essere i primi a stendere i propri asciugamani su un lettino.

È l'inizio del caos.

Lo sciame di turisti percorre i 20 metri che separano l'ingresso della piscina dai lettini, e un uomo riesce a mettere gli asciugamani su cinque lettini, sotto gli occhi degli altri clienti che assistono attoniti.

Questo fenomeno è venuto alla luce solo dopo che un video è diventato virale a metà luglio, anche se la direzione dell'hotel ha rifiutato di commentare l'accaduto quando è stata contattata da Euronews.

Si potrebbe pensare che si tratti di un incidente raro nei resort lungo la costa spagnola, ma in realtà accade quotidianamente.

L'ultimo episodio è avvenuto questa settimana, sempre nelle Isole Canarie, quando due turisti britannici hanno cacciato una madre dal suo lettino per rubarle il posto, secondo quanto riportato dal quotidiano britannico Daily Mail.

Per evitare questi scontri, gli hotel spagnoli stanno trovando soluzioni creative.

Janet Blackmon Morgan /AP
Archive pictures of sunbathers.Janet Blackmon Morgan /AP

Un "controllore" dei lettini

Alle sei e mezza del mattino, la fila inizia a formarsi fuori dalla piscina del Sunset Beach Club Hotel sulla famosa Costa del Sol spagnola.

Il locale aprirà solo alle nove, ma c'è già una coda di circa trenta persone.

"Abbiamo clienti che sono molto orgogliosi di essere i primi della fila. Abbiamo organizzato la sicurezza in modo che quando apriamo la porta non ci siano spintoni e non ci si possa intrufolare", ha dichiarato a Euronews Miguel Marcos, direttore dell'hotel.

"Se non avessimo dei controlli, sarebbe una giungla", aggiunge.

L'organizzazione è fondamentale in questo hotel, che dispone di 700 lettini per i 1.800 ospiti.

Alle nove José Carlos, il responsabile dei lettini dell'hotel, apre le porte e inizia il gioco degli asciugamani.

"C'è una guerra per i posti migliori, ma per il resto della giornata non ci sono problemi. Ogni estate c'è una guerra, ma quest'anno è molto più tranquilla", dice José Carlos, che lavora come controllore dei lettini da tre anni.

Non tutti però condividono lo stesso entusiasmo per essere i primi ad arrivare, e sono molti quelli che osservano la scena con stupore.

I clienti più esperti sono quelli che fanno a gara per accaparrarsi i lettini migliori. Il direttore traccia un profilo chiaro.

"Ci sono persone che vengono da anni e vogliono un lettino particolare, altre vogliono stare vicino alla piscina per i bambini, o per vedere il mare. Poi ci sono quelli che vengono con gli amici e vogliono stare tutti insieme", dice Marcos.

Euronews
Map of the Costa del Sol, in the south of Spain.Euronews

Per la Costa del Sol, frequentatissima costa nel sud del Paese, è stata una "buona annata", con le migliori cifre della sua storia, secondo il presidente del Consiglio di Turismo e Pianificazione della Costa del Sol, Francisco Salado.

PUBBLICITÀ

Nonostante il minor numero di visitatori, le entrate turistiche sono aumentate del 18,3%, raggiungendo i 17.081 milioni di euro.

Per far fronte alla domanda, il Sunset Beach Club Hotel ha tagliato le palme e acquistato più lettini per ampliare l'area della piscina, affermando che mentre in passato i turisti preferivano andare in spiaggia, questa tendenza è cambiata negli ultimi anni.

Sono stati inoltre introdotti dei protocolli per evitare conflitti. I controllori girano per la piscina per individuare i lettini "prenotati" con gli asciugamani ma non occupati, su cui lasciano un avviso. Dopo un'ora tornano e, se non c'è ancora nessuno, tolgono gli oggetti lasciati e liberano il lettino per un altro cliente.

Ci sono indizi che li mettono in allerta: "Se alle 9.30 del mattino lasciano un libro sul lettino, sappiamo che è solo per tenerlo occupato. Altri lasciano un solo asciugamano per coprire quattro lettini", dice José Carlos.

"I più coraggiosi piombano in piscina nelle prime ore del mattino, mettono gli asciugamani dove vogliono e tornano a letto", aggiunge il direttore dell'hotel.

PUBBLICITÀ

Il lavoro del controllore dei lettini è stato appositamente studiato per permettere agli ospiti di godersi la piscina senza sorprese.

"Il nome è stato scelto molto bene, aiuta a evitare i litigi tra le persone. Anche se è vero che alcuni si arrabbiano con noi quando portiamo via i loro asciugamani", dice José Carlos.

Tuttavia, il metodo si è rivelato efficace: molti clienti ripetono l'esperienza, ma non molti imparano la lezione.

"È come il giorno della marmotta", dice il direttore.

Andrew Medichini/Copyright 2021 The AP. All rights reserved
Passengers enjoy the sun by a swimming pool on board of a cruise ship.Andrew Medichini/Copyright 2021 The AP. All rights reserved

5.000 euro al giorno come risparmiatore di lettini solari

Nel 2020, la britannica Alexia Parmigiani ha lasciato la sua attività a Londra per trasferirsi a Ibiza.

PUBBLICITÀ

Al suo arrivo sull'isola spagnola, capì che i lettini potevano farle guadagnare una fortuna. Per ituristi dell'isola, dopo avere fatto festa fino alle ore piccole, era impossibile alzarsi abbastanza presto per prenotare un lettino a bordo piscina. Uno dei servizi più popolari offerti dalla Parmigiani, che ora lavora per la società di concierge di lusso Queen of Clubs, è "Hold My Sunbed", "tienimi il lettino".

La donna britannica offre di tenere un lettino per i suoi clienti in cambio di circa 500 euro. In alta stagione può avere fino a dieci clienti al giorno, generando un flusso di cassa di 5.000 euro, ha dichiarato Parmigiani in una recente intervista.

Il suo modus operandi consiste nel prendere accordi con i proprietari dei migliori locali o spiagge per poter offrire questo servizio. Quando viene ingaggiata, la Parmigiani si reca nel locale all'apertura, alle dieci del mattino, e contratta il posto migliore a bordo piscina.

Poi si dirige verso il lettino e controlla che nessuno prenda quello che vuole il suo cliente. Armata di un ventilatore, aspetta per ore finché il cliente non si decide a presentarsi.

Alexia Parmigiani ha dichiarato ai media che non si siede mai sui lettini mentre aspetta, perché rischia di stropicciare gli asciugamani.

PUBBLICITÀ
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Migranti: cinque morti in un naufragio al largo delle Isole Canarie, 68 in salvo

Spagna, i festeggiamenti per i dieci anni di regno di Felipe IV

Spagna: a Madrid le celebrazioni per i dieci anni di regno di Felipe VI