EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Vertice Russia-Africa, Putin corteggia il continente e promette grano

Vladimir Putin
Vladimir Putin Diritti d'autore Mikhail Metzel/TASS Host Photo Agency
Diritti d'autore Mikhail Metzel/TASS Host Photo Agency
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Al vertice Russia-Africa di San Pietroburgo Putin corteggia il leader del continente e promette grano. L'appoggio dei 54 paesi è strategico nelle votazioni alle Nazioni unite

PUBBLICITÀ

"La Russia sta facendo tutto il possibile per evitare una crisi alimentare globale", ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin ai capi di stato e ai delegati dei paesi africani presenti al vertice Russia-Africa di San Pietroburgo. Un'evento di due giorni durante il quale Putin cercherà di rafforzare i legami di Mosca con i governi del continente, in cui l'influenza russa è già piuttosto presente.

Putin ha incolpato l'Occidente per il fallimento dell'accordo sui cereali del mar Nero, vitale per la sicurezza alimentare di molte nazioni africane. Il patto consentiva all'Ucraina di esportare grano senza temere attacchi. É rimasto in vigore per un anno, fino a quando la Russia si è ritirata denunciando il mancato rispetto dei patti da parte dell'Occidente.

"La Russia ha accettato di prendere parte a questo cosiddetto accordo, considerando anche gli obblighi in esso contenuti che prevedevano la rimozione degli ostacoli alla fornitura dei nostri cereali e fertilizzanti ai mercati mondiali. E voglio dirvi che questa è assistenza ai Paesi più poveri. In realtà, queste promesse non sono state rispettate". ha dichiarato Putin.

Il grano in regalo

Putin si è offerto di fornire grano ai Paesi africani più vulnerabili. La Russia intende inviare fino a 50mila tonnellate di grano a Burkina Faso, Zimbabwe, Mali, Somalia, Eritrea e Repubblica Centrafricana nei prossimi tre o quattro mesi.

Senza fare riferimento diretto alla promessa del presidente russo, il Segretario Generale delle Nazioni unite Antonio Guterres ha preso di mira giovedì le donazioni di grano ai Paesi in via di sviluppo, affermando che non possono compensare l'impatto globale del taglio delle esportazioni di grano ucraino da parte di Mosca.

Il capo dell'Onu ha dichiarato che le Nazioni unite sono in contatto con la Turchia, l'Ucraina, la Russia e altri Paesi per cercare di ristabilire l'accordo che ha visto l'Ucraina esportare oltre 32mila tonnellate di grano, consentendo ai prezzi alimentari globali di scendere in modo significativo.

Guterres ha dichiarato  che l'eliminazione di milioni di tonnellate di grano ucraino dal mercato globale porterà a un aumento dei prezzi, che "sarà pagato da tutti, ovunque, e in particolare dai Paesi in via di sviluppo e dalle persone vulnerabili nei Paesi a medio reddito e anche in quelli sviluppati". E ha aggiunto: "Quindi, non è con una manciata di donazioni ad alcuni Paesi che correggeremo questo impatto drammatico che colpisce tutti, ovunque", ha detto Guterres.

Un blocco strategico

La promessa di esportazioni di prodotti alimentari russi in Africa è fondamentale per l'obiettivo dichiarato di Putin di utilizzare il vertice di San Pietroburgo per rafforzare i legami con un continente di 1,3 miliardi di persone che si sta affermando sempre più sulla scena globale.

Le 54 nazioni africane costituiscono il più grande blocco di voto alle Nazioni Unite e sono state più divise di qualsiasi altra regione sulle risoluzioni dell'Assemblea Generale che criticano le azioni della Russia in Ucraina.

Il nodo della Wagner

Il gruppo di mercenari russi Wagner ha operato in Mali e nella Repubblica Centrafricana. E l'Eritrea ha votato contro le risoluzioni dell'Assemblea generale delle Nazioni unite che hanno condannato l'invasione russa.

Il Burkina Faso è visto da alcuni osservatori come un probabile prossimo obiettivo di Wagner e lo Zimbabwe è da tempo amareggiato per le sanzioni statunitensi nei suoi confronti. La Somalia, pur essendo un alleato degli Stati Uniti, viene spesso indicata come il Paese africano più colpito da eventuali restrizioni sulle forniture di grano legate al conflitto in Ucraina.

L'evento Russia-Africa fa seguito all'annuncio delle autorità sudafricane, la settimana scorsa, che Putin aveva accettato di non partecipare a un vertice economico a Johannesburg il mese prossimo perché il viaggio avrebbe potuto esporlo all'arresto in base a un mandato della Corte penale internazionale per presunti crimini di guerra in Ucraina.

Promesse e gli argomenti sul tavolo

Giovedì Putin ha annunciato altre iniziative per approfondire le relazioni con l'Africa, tra cui l'aumento delle iscrizioni di studenti africani nelle università russe, l'apertura di uffici dei media statali russi in molti Paesi africani e la proposta di uno "spazio informativo comune in Russia e in Africa, all'interno del quale saranno trasmesse al pubblico russo e africano informazioni obiettive e imparziali sugli eventi in corso nel mondo".

Il consigliere per gli affari esteri di Putin, Yuri Ushakov, ha dichiarato che mentre solo 17 capi di Stato partecipano al vertice, altri 32 Paesi africani sono rappresentati da alti funzionari o ambasciatori. Il Cremlino ha affermato che le crude pressioni occidentali per scoraggiare la partecipazione delle nazioni africane hanno causato una riduzione del numero di leader partecipanti; nel 2019, hanno partecipato 43 capi di Stato.

Oltre al grano, un'altra questione che probabilmente sarà all'ordine del giorno è il destino del gruppo mercenario Wagner guidato da Yevgeny Prigozhin dopo la sua ribellione del mese scorso. Il futuro del contractor privato sarà una questione urgente per Paesi come il Sudan, il Mali e altri che stipulano contratti con Wagner in cambio di risorse naturali come l'oro. I funzionari russi e Prigozhin hanno dichiarato che l'azienda continuerà a lavorare in Africa.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Niger, la giunta golpista minaccia di uccidere il presidente in caso di intervento militare esterno

A San Pietroburgo la parata militare della Marina, Putin promette 30 nuovi navi da guerra

Russia: soldato statunitense condannato a tre anni per furto, aggressione e minacce di morte