EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Onu: "Record di violazioni dei diritti umani in Ucraina"

Bambini in Ucraina
Bambini in Ucraina Diritti d'autore AP Photo/Andriy Dubchak
Diritti d'autore AP Photo/Andriy Dubchak
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Uccisioni, detenzioni arbitrarie, torture: secondo l'Alto commissariato delle Nazioni Unite, è record di violazioni di diritti umani in Ucraina a 500 giorni dall'invasione russa

PUBBLICITÀ

"La vita in Ucraina resta un inferno": dal briefing del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite emerge un quadro impietoso della crisi umanitaria in corso nel Paese, a 500 giorni dalla prima invasione da parte della Russia.

"L'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani ha documentato uno straziante record di violazioni dei diritti umani, tra cui la privazione arbitraria della vita, la detenzione arbitraria e la sparizione forzata, la tortura e i maltrattamenti, e la violenza sessuale legata al conflitto" ha dichiarato Rosemary DiCarlo, sottosegretario generale per gli Affari politici e di pace.

Linda Thomas-Greenfield, ambasciatrice statunitense presso le Nazioni Unite, si focalizza sul patto del Mar Nero: "Oggi, con un altro atto di crudeltà, la Russia ha sospeso la sua partecipazione all'iniziativa sui cereali del Mar Nero. Questo accordo ha portato stabilità ai mercati alimentari globali e ha abbassato i prezzi dei prodotti alimentari per tutti".

La Russia ha respinto le accuse, lamentando presunti attacchi terroristici da parte dell'Ucraina.

L'ambasciatore russo presso le Nazioni Unite, Dmitry Polyanskiy, ha parlato in particolare del futuro dell'accordo sul grano: " La Federazione Russa sarà pronta a considerare la sua ripresa solo quando si otterranno risultati concreti piuttosto che promesse e assicurazioni dalle capitali occidentali".

Il Regno Unito, che da luglio ha assunto la presidenza del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, ha annunciato 14 nuove sanzioni in risposta ai "tentativi della Russia di distruggere l'identità nazionale ucraina con la deportazione forzata di bambini ucraini nei territori controllati dai russi".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il sogno degli insegnanti ucraini: tornare nelle loro scuole (ma con il rifugio)

Scontento per la risoluzione a Gaza, Guterres: "Cessate il fuoco umanitario necessario"

Il Consiglio di sicurezza Onu approva la risoluzione aiuti a Gaza, Stati Uniti e Russia si astengono