EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

L'Ucraina ha cambiato piani per la controffensiva. Più artiglieria e missili a lungo raggio

Cambio di piani per la controffensiva Ucraina
Cambio di piani per la controffensiva Ucraina Diritti d'autore Ministro da Defesa da Rússia via AP
Diritti d'autore Ministro da Defesa da Rússia via AP
Di Gianluca Martucci
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Lo rendono noto dei funzionari al New York Times. Ma il problema principale restano le aree minate e gli scarsi strumenti in dotazione per liberare i campi

PUBBLICITÀ

Nelle prime due settimane della controffensiva lanciata contro la Russia, l'Ucraina ha perso fino al 20% delle armi in dotazione all'esercito. A dirlo funzionari americani ed europei al New York Times. A essere danneggiati o distrutti anche i mezzi inviati dall'Occidente, carri armati e veicoli corazzati in primis su cui erano basati i piani iniziali della riconquista dei territori occupati. 

I comandanti della controffensiva sarebbe stati così costretti a ripensare la strategia. Ora le perdite sono diminuite al 10% del totale grazie al cambio di tattica di Kiev, basata principalmente su artiglieria e missili a lungo raggio.

Il calo nelle perdite, sostiene il giornale statunitense, potrebbe essere dovuto anche al rallentamento delle operazioni. I soldati ucraini avrebbero conquistato "solo cinque delle 60 miglia" di territorio lungo cui si dovrebbe svolgere la controffensiva secondo i piani iniziali, che prevedono un'avanzata verso Sud finalizzata a dividere in due parti le forze russe. 

Problema mine

Un alto funzionario ucraino ha affermato al Washington Post che l'esercito russo ha minato una porzione di territorio compresa tra i 5 e i 16 chilometri davanti alle principali roccaforti installando anche cavi elettrici. "Queste difese hanno avuto successo nel rallentare l'avanzata ucraina, secondo l'esercito ucraino", ha detto.

Nei campi agricoli dell’Ucraina meridionale, dove si sta combattendo gran parte della controffensiva, i veicoli da combattimento Bradley, a lungo ambiti dagli ucraini, si imbattono quotidianamente in mine anticarro. "L'Ucraina ha ricevuto meno del 15% delle attrezzature di sminamento e ingegneria richieste dall'Occidente", ha aggiunto.

Lo stato maggiore delle forze ucraine ha riferito che gli invasori russi hanno concentrato i loro sforzi principali sulle direzioni Kupiansk, Lyman, Bakhmut, Avdiivka e Maryinka. "Nell'ultima giornata si sono verificati in totale 39 scontri", ha detto parlando di quanto accaduto nelle ultime 24 ore. 

Il bollettino di guerra

Diverse esplosioni sono state registrate nella notte tra sabato 15 e domenica 16 luglio nella regione di Kharkiv. Gli allarmi aerei hanno suonato anche negli oblast di Sumy (a Nord), Poltava (a Est) e Zaporizhzhia (a Sud). I colpi potrebbero essere partiti da missili S-300, e hanno spinto i residenti a proteggersi nei rifugi. Il sindaco di Kharkiv Igor Terekhovha lo ha confermato sul suo canale Telegram. 

Il governatore della regione di Kherson, Oleksandr Prokudin, ha annunciato la morte di un civile dopo i 69 attacchi lanciati dai russi nel territorio.

Più a Sud, nella Crimea occupata dai russi dal 2014, il governatore di Sebastopoli, Mikhail Razvozhayev, ha detto che le forze di difesa aerea e la flotta russe di stanza nel Mar Nero hanno intercettato nove droni ucraini sopra il porto della città. Le autorità della regione non hanno registrato danni. 

Due droni aerei sarebbero stati abbattuti sul mare, cinque sono stati intercettati dalle forze di guerra elettronica russe e altri due droni di superficie sarebbero stati distrutti sulla costa esterna, ha aggiunto Razvozhayev. Nessun commento da Kiev.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Esplosioni nella notte sul ponte di Crimea. Russia: "Sono stati gli ucraini". Due vittime

Guerra in Ucraina: almeno 9 morti e 29 feriti nel raid russo a Kryvyj Rih, la città di Zelensky

Guerra in Ucraina: nel Donetsk ordinata l'evacuazione dei bambini, la Russia avanza su Chasiv Yar