EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Incontro Blinken-Xi Jinping: "Fatti progressi e trovati punti d'intesa". Ma le tensioni restano

Xi Jinping dopo l'incontro con il Segretario di Stato americano Biden: "Fatti progressi e trovati punti d'intesa. Speriamo in una normalizzazione dei nostri rapporti"
Xi Jinping dopo l'incontro con il Segretario di Stato americano Biden: "Fatti progressi e trovati punti d'intesa. Speriamo in una normalizzazione dei nostri rapporti" Diritti d'autore Leah Millis/AP
Diritti d'autore Leah Millis/AP
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Storico incontro Blinken-Xi Jinping. Il presidente cinese a faccia a faccia con il Segretario di Stato Usa: "Fatti progressi e trovati punti d'intesa. Speriamo in una stabilizzazione dei nostri rapporti". I vertici comunisti: "Momento critico e relazioni al bivio tra scontro e cooperazione"

Blinken incontra Xi-Jinping: "Trovati terreni d'intesa"

PUBBLICITÀ

Storico incontro in Cina fra il Segretario di Stato americano Antony Blinken e il presidente Xi-Jinping. Intervenuto in un momento di gelo senza precedenti da anni, nelle relazioni tra Washington e Pechino, l'incontro è stato salutato dal numero uno cinese come "un progresso". "Abbiamo trovato un terreno di intesa su alcuni punti specifici - i commenti che gli attribuiscono diversi media locali -. Spero che questa visita porterà dei frutti positivi nella stabilizzazione dei rapporti fra i nostri paesi". 

Pechino: "Momento critico e relazioni al bivio tra scontro e cooperazione"

Sempre secondo media cinesi, nel corso di un precedente incontro con Blinken avvenuto in mattinata, il più alto responsabile del partito comunista cinese, Wang Yi, aveva parlato di "relazioni arrivate a un momento critico", al bivio tra "dialogo e scontro, cooperazione e conflitto".

Ucraina, Taiwan e Uiguri: la Cina non è ancora vicina

Primi a coinvolgere un così alto responsabile della politica americana da cinque anni, questi incontri al vertice intervengono sullo sfondo di crescenti frizioni. Ad allontanare Washington e Pechino, oltre all'ambigua posizione cinese sulla guerra in Ucraina e all'approccio aggressivo con Taiwan, anche le discriminazioni di Pechino ai danni della minoranza uigura, le sanzioni statunitensi ai giganti digitali cinesi e l'aperta rivalità tecnologica tra le due superpotenze.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

35 anni da piazza Tiananmen: il mondo ricorda il massacro del 4 giugno 1989, la Cina no

Putin in Cina: Xi mi ha parlato della tregua olimpica in Ucraina sostenuta da Macron

Putin a Pechino con Xi Jinping: "Pronti a negoziare sull'Ucraina, partiamo dalla proposta cinese"