EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

"La mia casa è differente": corsi di autocostruzione (con materiali naturali) e sopravvivenza

Studiamo, impariamo, costruiamo.
Studiamo, impariamo, costruiamo. Diritti d'autore Euronews
Diritti d'autore Euronews
Di Adeline Percept - Edizione italiana: Cristiano Tassinari
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Per esigenze economiche, in vari Paesi europei sta arrivando la tendenza ad "autocostruirsi" la propria casa, meglio se con materiali naturali. Come si impara? Con corsi di "costruzione". Boom di iscritti in Francia e Ungheria, causa inflazione e difficoltà di accesso al credito immobiliare

PUBBLICITÀ

A Mosnac-Saint-Simeux, nel sud-ovest della Francia, André de Bouter attualmente sta insegnando a nove tirocinanti a costruire la propria casa.
Con materiali naturali. 

La "casa dei sogni", con paglia, legno e terra?

Di fronte all'inflazione, a costi sempre più alti e alla difficoltà di accesso al credito immobiliare, sempre più cittadini europei cercano e trovano alternative per costruirsi la loro "casa dei sogni". 

Durante il corso di "autocostruzione", gli "studenti" imparano a costruire muri con paglia, legno e terra cruda.

Questa tendenza si è molto accentuata in Francia, viste le difficoltà di accesso al credito immobiliare.

Uno degli studenti, Darren Chambon, spiega quello che fanno durante le lezioni: 
“Riusciamo a fare tutto, con il materiale che ci mette a disposizione il costruttore. E se non costa la metà, almeno è un terzo del prezzo normale. Tutta un'altra cosa!”

Un altro tirocinante, Jonathan Aubert: 
"L'idea è evitare di prendere soldi in prestito e contrarre mutui a lunga scadenza, anche perché trovo che il clima finanziario oggi sia completamente incerto".

Euronews
"Voglio evitare prestiti e mutui"...Euronews

Troppa inflazione: anche l'Ungheria impara ad "autocostruire"

La tendenza ad "autocostruire" le case è arrivata fino in Ungheria: del resto, è il Paese in Europa che ha registrato la più alta inflazione interna dall'inizio della guerra in Ucraina, il 24 febbraio 2022.

Euronews
Ungheria: lezioni di autocostruzione.Euronews

Qui, i "costruttori" si riappropriano di una tecnica ancestrale: la costruzione con mattoni crudi, con il fango. 

István Bajnok racconta con orgoglio: 
“Per costruire la mia casa ho usato un totale di 17.500 mattoni!"

Janos Gaspar è il responsabile del progetto: 
“Ho costruito la mia casa così nel 1999, 24 anni fa. Nei primi dieci anni sono stato guardato come se fossi uno che credeva di fare i miracoli! Si domandavano: perché sta costruendo la sua casa in quel modo, quando abbiamo tutti i materiali moderni disponibili? Ma poi la mentalità è cambiata...".

Euronews
"Mi guardavano come se volessi fare i miracoli"...Euronews

Scelta economica, ecologica e di habitat

Non solo risparmio economico, in questo modo "differente" di costruire le case. Anche meno inquinamento.
Un dato di fatto: gli edifici sono responsabili del 36% delle emissioni di CO2 in Europa.

La costruzione in materiali naturali rappresenta davvero una piccola grande rivoluzione nel modo di ripensare l'edilizia e, naturalmente, il proprio habitat.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Da caserma a villaggio ecologico: insieme per testare la circolarità

Clima: pensionati svizzeri contro il governo, caso storico alla Corte europea per i diritti umani

Ilaria Salis a processo senza catene a Budapest: giudice rivela indirizzo dove sconta i domiciliari