Torre Piloti bis: madre vittima, i potenti non si toccano

Access to the comments Commenti
Di ANSA
"Sono tutti colpevoli, i giudici non avevano figli là"
"Sono tutti colpevoli, i giudici non avevano figli là"

(ANSA) – GENOVA, 10 MAR – “Sono tutti colpevoli, quanto vale
la vita di un figlio morto? I potenti non si toccano! Il porto
di Genova non si tocca”. Lo ha urlato Adele Chiello, madre di
Giuseppe Tusa, militare della capitaneria di porto, una delle
vittime causate dal crollo della Torre piloti del porto di
Genova, avvenuta il 7 maggio 2013 (9 morti) dopo la lettura
della sentenza al processo di appello sulla collocazione della
torre. “I giudici non avevano un figlio lì sotto. Quelle persone
si sono ammazzate da sole”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.