EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Judo, Tashkent Grand Slam: Yuldoshev regala l'oro all'Uzbekistan. 7° posto per Martina Esposito

Il podio della categoria -73 Kg uomini. Trionfo uzbeko in Uzbekistan: Murodjon Yuldoshev (il secondo da sinistra), profeta in patria. (Tashkent, 4.3.2023)
Il podio della categoria -73 Kg uomini. Trionfo uzbeko in Uzbekistan: Murodjon Yuldoshev (il secondo da sinistra), profeta in patria. (Tashkent, 4.3.2023) Diritti d'autore International Judo Federation
Diritti d'autore International Judo Federation
Di Cristiano TassinariEuronews Sport
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Trascinata dal pubblico caloroso di Tashkent, la squadra uzbeka ha conquistato nella giornata odierna ben tre medaglie, un oro e due bronzi. Ma in testa al medagliere, alla vigilia dell'ultima giornata, c'è il Giappone. Settimo posto nei -70 Kg donne per l'azzurra Martina Esposito

Alla presenza del presidente dell'**International Judo Federation (IJF),**Marius Vizer, insieme al Consigliere del Presidente uzbeko, Odil Abdurakhmonov, l'Uzbekistan conquista la sua prima medaglia d'oro.

Profeta in patria

PUBBLICITÀ

Nella seconda giornata del "Tashkent Grand Slam", quarta prova del World Tour di judo, valida come qualificazione alle Olimpiadi di Parigi 2024, l'Uzbekistan conquista la sua prima vittoria.

Tutto merito di Murodjon Yuldoshev (27 anni), che nella finale della categoria -73 Kg, ha battuto in finale il kazako Daniyar Shamshayev.
Entusiasmo alle stelle sulle note dell'inno nazionale uzbeko!

“È il mio primo oro nel Grande Slam e sono molto felice. I tifosi erano qui per incoraggiarmi e sostenermi: mi hanno davvero aiutato a vincere”.
Murodjon Yuldoshev
27 anni, judoka uzbeko
International Judo Federation for Euronews
"Il pubblico mi ha aiutato a vincere"...International Judo Federation for Euronews

Medaglie di bronzo per il cubano Magdiel Estrada e lo svizzero Nils Stump.

Le medaglie sono state assegnate dal Presidente della Federazione di Judo dell'Uzbekistan, Azizjon Kamilov.

Altri due bronzi per l'Uzbekistan: e oro per Austria e Ungheria

Il medagliere dell'Uzbekistan, davanti al pubblico di casa della "Yunosobod Sport Arena" di Tashkent, si è arricchito anche di altri due bronzi, arrivando così ad un oro, un argento e ben quattro bronzi.

Nella giornata odierna un bronzo l'ha ottenuto la judoka Gulnova Matniyazova, nella categoria -70 Kg donne.

La medaglia d'oro l'ha vinto l'austriaca Michaela Polleres (25 anni), che nella finale ha sconfitto - grazie ad un waza-ari - la campionessa del mondo in carica, la croata Barbara Matic.
L'altro bronzo l'ha conquistato la svedese Anna Bernholm.

A consegnare le medaglie, il Direttore degli arbitri IJF, Armen Bagdasarov.

Buona prova di Martina Esposito

Nella categoria -70 Kg, buon 7° posto per l'azzurra Martina Esposito.

La 21enne judoka napoletana ha eliminato la kazaka Mayakova e l'uzbeka Razzokberdieva, ma ha dovuto arrendersi nei quarti di finale alla croata Matic, poi arrivata alla finalissima (ha conquistato l'argento).

Una buona prova per la campionessa d'Europa under 23 - titolo conquistato nel 2021 - e bronzo ai Giochi del Mediterraneo 2022. Tanti punti guadagnati verso la qualificazione alle Olimpiadi di Parigi 2024.

Attila, il veterano

Ennesimo bronzo per l'Uzbekistan con Muso Sobirov, nella categoria -81 Kg uomini. 
Nella categoria, successo per il veterano ungherese Attila Ungvári (quasi 33 anni), che in finale ha battuto l'austriaco di origine georgiana Shamil Borchashvili, già bronzo olimpico a Tokyo 2021.
Per Ungvári è la seconda medaglia d'oro nel Grand Slam. 

Terzo posto, insieme all'uzbeko Sobirov, anche per il tagiko Somov Maxhmadbekov.

Il CEO di MET Asia, partner dell'IJF, Sandor Fasimon, ha consegnato le medaglie

Secondo oro per il Giappone

In testa al medagliere, adesso, svetta il Giappone, grazie a due medaglie d'oro.

Oggi l'ha conquistata la judoka Megumi Horikawa (27 anni) nella categoria -63 Kg donne. 
Nella finale, ha avuto la meglio della strenua difesa della messicana Prisca Awiti Alcaraz.
Decisivo un uchi-mata di Horikawa Megumi, che proprio a Tashkent, ad ottobre 2022, si è laureata campionessa del mondo.

"Sono molto felice di aver vinto di nuovo una medaglia qui: per me Tashkent è fonte di grande ispirazione".
Megumi Horikawa
27 anni, judoka giapponese
International Judo Federation for Euronews
"Tashkent, per me, è fonte di grande ispirazione"...International Judo Federation for Euronews

Gradino più basso del podio per l'ungherese Zsofi Ozbas e per la romena Florentina Ivanescu.

Medaglie assegnate dal Presidente dell'IJF, Marius Vizer

PUBBLICITÀ

Medagliere: Giappone al comando. In attesa dei "pesi massimi"

Come detto, Giappone in testa al medagliere con due ori, un argento e un bronzo, davanti all'Uzbekistan (un oro, un argento e quattro bronzi), all'Austria (un oro e un argento) e all'Ungheria (un oro e un bronzo).

Un oro anche per Germania, Serbia, Corea del Sud e Tagikistan. 

Il "Tashkent Grand Slam" termina domenica 4 marzo con l'assegnazione dei titoli dei "pesi massimi": -78 e +78 Kg femminili, -90, -100 e -110 Kg maschili.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele fa il tifo per le stelle del judo e si innamora

Judo: Paris Grand Slam, doppio oro per Paesi Bassi e Francia

Judo, Grand Slam 2024 a Tashkent: finale d'oro in Uzbekistan