Sud perde 525mila residenti in 10 anni, crescono immigrati

Rapporto Istat, in calo italiani che si trasferiscono all'estero
Rapporto Istat, in calo italiani che si trasferiscono all'estero
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 09 FEB - Dal 2012 al 2021 il Sud ha perso 525mila residenti.Nel 2021 la mobilità interna è cresciuta del 6,7% sull'anno precedente (un milione 423mila trasferimenti). In aumento anche le immigrazioni (oltre 318mila; +28,6%) mentre diminuiscono le emigrazioni (poco più di 158mila; -1% sul 2020) soprattutto dei cittadini italiani (94mila; -22%). Sono i numeri del rapporto Istat 'Migrazioni interne e internazionali della popolazione residente - anno 2021'. I dati provvisori riferiti al periodo gennaio-ottobre 2022, rispetto allo stesso periodo del 2021, evidenziano un ulteriore moderato incremento dei flussi migratori interni (+4%) e dall'estero (+13%) e una forte riduzione dei flussi in uscita dal Paese (-20%). (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, migliaia di sfollati palestinesi in marcia verso il Nord: "Vogliamo tornare a casa"

Guerra in Ucraina: morti e feriti negli attacchi russi in cinque regioni, Mosca tenta di avanzare

Israele al Consiglio di Sicurezza dell'Onu: "Condannate l'attacco dell'Iran"