EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Bakhmut, si combatte metro per metro in attesa delle armi occidentali

Vertice Ue con Zelensky
Vertice Ue con Zelensky Diritti d'autore SERGEI SUPINSKY/AFP or licensors
Diritti d'autore SERGEI SUPINSKY/AFP or licensors
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

"Non ci ritireremo da Bakhmut e, al contrario, riprenderemo il Donbass": così il presidente ucraino Zelensky, che esorta l'invio di armi da parte dei partner occidentali

PUBBLICITÀ

Bakhmut è il fronte: nella città dell'Ucraina orientale si continua a combattere ed è un conflitto a strappi, con i russi che guadagnano terreno con piccole avanzate e la resistenza ucraina che finora ha impedito la caduta della fortezza orientale. Nel mezzo, decine di civili si rifiutano di lasciare le loro case.

Volodymyr Zelensky, presidente ucraino, esorta i partner occidentali: "Se la consegna di armi sarà accelerata - dice - in particolare armi a lungo raggio, non solo non ci ritireremo da Bahmut, ma inizieremo a riprenderci il Donbass, che è occupato dal 2014".

La Germania ha deliberato la spedizione di carri armati Leopard-1, che saranno inviati una volta ristrutturati. Der Spiegel sostiene che la prima consegna sarà di 29 carri armati.

Nel frattempo, l'Ucraina ha aperto un procedimento per crimini di guerra contro Yevgeny Prigozhin, fondatore e comandante del gruppo Wagner.

La recente defezione di un ex ufficiale dei Wagner sta aiutando diversi Paesi a raccogliere informazioni sul gruppo. La polizia norvegese sta interrogando l'ex comandante del gruppo, Andrey Medvedev, fuggito dalla Russia in Norvegia il mese scorso dopo aver combattuto in Ucraina.

Nel tweet: "Andrei Medvedev, ex comandante del gruppo mercenario russo Wagner, si è scusato per aver combattuto in Ucraina, dicendo che la brutalità di cui è stato testimone lo ha spinto a disertare e a fuggire in Norvegia".

"Medvedev dà l'impressione di voler continuare a dire di più" sul periodo trascorso con Wagner, ha dichiarato la polizia. Sono state inoltre adottate misure di sicurezza per l'incolumità dell'uomo.

Alla fine di gennaio, gli Stati Uniti hanno designato il gruppo mercenario russo Wagner come "organizzazione criminale transnazionale".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Ue sta con l'Ucraina, ma l'Ucraina non starà (a breve) nell'Ue

L'agenda dell'Occidente per armare l'Ucraina

La Commissione europea si riunisce in Ucraina