Austria: atteso il verdetto per l'attentato di Vienna del 2020

Attentato di Vienna, 2 novembre 2020
Attentato di Vienna, 2 novembre 2020 Diritti d'autore Matthias Schrader/Copyright 2019 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Sei imputati sono accusati di aver partecipato alla preparazione dell'attacco con il killer

PUBBLICITÀ

L’Austria aspetta il verdetto del processo per l’attacco terroristico di Vienna del novembre 2020 che ha causato 5 morti (incluso l'attentatore) e oltre 20 feriti, tra cui un agente di polizia. Sei uomini sono accusati di coinvolgimento nell’attentato per le strade della capitale austriaca.

Secondo i pubblici ministeri, hanno aiutato o influenzato il simpatizzante dello Stato islamico autore della strage (Kujtim Fejzulai) mentre preparava il suo attacco.

Gli imputati, di età compresa tra i 22 e i 32 anni, sono accusati di partecipazione a reati terroristici e di appartenenza a un'organizzazione terroristica.

La notte del 2 novembre 2020 il killer, radicalizzato, ha aperto il fuoco sui passanti per le strade di un  quartiere popolare per la vita notturna, con un fucile d’assalto. È stato poi ucciso dalle forze di sicurezza.

Per approfondire:

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Soffiate e fermi in Germania. Sventato un attentato chimico?

Odia gli stranieri e spara sui curdi: le dichiarazioni del presunto attentatore di Parigi

Terrorismo, estradato in Francia Salah Abdeslam, uno degli stragisti di Parigi di novembre 2015