Sparatoria Parigi: spunta video delle telecamere di sorveglianza

Manifestazione dei curdi a Parigi
Manifestazione dei curdi a Parigi Diritti d'autore Lewis Joly/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Lewis Joly/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dopo la strage dei curdi, l'arrestato è entrato in un negozio di parrucchiere, pistola alla mano, dove è stato neutralizzato da alcuni uomini

PUBBLICITÀ

Le immagini delle telecamere di sorveglianza mostrano l’arrestato per la sparatoria nel centro culturale curdo di Parigi mentre entra in un negozio di parrucchiere, pistola alla mano, prima di essere neutralizzato da alcuni uomini sul retro del locale.

Pochi istanti prima, il 69enne francese avrebbe aperto il fuoco su diverse persone che si trovavano fuori dal centro culturale, uccidendone tre. Il pensionato ha poi ammesso che la sua intenzione era "assassinare i migranti" in una città a nord di Parigi, densamente popolata da persone di origine straniere.

L’uomo, che ha detto di provare un "odio patologico per gli stranieri", è uscito domenica dall'infermeria psichiatrica della questura in cui era ricoverato e nelle prossime ore comparirà davanti al gip.

Per approfondire: Odia gli stranieri e spara sui curdi: le dichiarazioni

Per il ministro dell'Interno francese Gérald Darmanin, lo sparatore ha "deliberatamente preso di mira gli stranieri, non necessariamente curdi".

Domenica centinaia di curdi siriani hanno manifestato nel nord della Siria, accusando la Turchia di essere dietro agli omicidi. Uno dei manifestanti, Azad Suleiman, ha affermato: "È una guerra contro il nostro popolo. Non ci prendono di mira solo nelle quattro regioni del Kurdistan (aree popolate dai curdi in Turchia, Iraq, Iran e Siria, ndr), ma anche in Europa. Vogliono che il nostro popolo muoia". Gli fa eco una donna, Evin Basho: "Noi, il popolo curdo, chiediamo al governo francese di consegnare l'autore della strage alla giustizia".

A Parigi durante le manifestazioni dei cittadini curdi, ci sono stati tafferugli tra i manifestanti e la polizia. Il presidente francese Emmanuel Macron parlato del pluriomicidio di venerdì come di un "attacco odioso" contro i curdi e ha chiesto al capo della polizia di Parigi di incontrare i leader della comunità curda.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La rabbia dei curdi a Parigi: "Siamo nel mirino del regime di Erdogan"

Parigi, spari al centro culturale curdo: morti e feriti. Il killer era appena uscito dal carcere

Art Paris 2024: riflettori puntati sulle gallerie d'arte francesi