EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Natale di austerity, gli austriaci spendono il 15% in meno per i regali

Euronews
Euronews Diritti d'autore Euronews
Diritti d'autore Euronews
Di Debora Gandini
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Per il settore della vendita non è un buon periodo. Il direttore dell'Associazione austriaca del commercio al dettaglio mette in guardia sul pericolo dell’aumento della disoccupazione

PUBBLICITÀ

In Austria quest'anno si risparmia sui regali di Natale. La crisi c’è e si fa sentire. Secondo l'associazione di categoria del settore consumi la popolazione spenderà il 15% in meno rispetto allo scorso anno. .

"Tutto è diventato costoso, io ho comprato solo un regalino per i miei figli, niente di grande e costoso, ci racconta Elmira Kasymova. Le sue bollette sono più che raddoppiate negli ultimi mesi. Lei è originaria dell'Ucraina, è madre di sei figli ed è una delle tante che dipende dal sostegno finanziario delle ONG a causa dell'inflazione.

“I genitori single – in primis le donne – sono quelli più colpiti. Poi ci sono anche quelli con un basso reddito, tra questi molti migranti che spesso hanno lavori con stipendi bassi", fa notare erich Fenninger, Direttore della Ong Volkshilfe.

Pochi consumi per un giro d’affari che quest’anno a Natale è al ribasso, gravando anche sulla categoria dei negozianti. Per il settore della vendita non è un buon periodo. Il direttore dell'Associazione austriaca del commercio al dettaglio mette in guardia sul pericolo dell’aumento della disoccupazione.

Rainer Will, direttore dell'Associazione austriaca del commercio al dettaglio: "Da un lato, le spese di vendita al dettaglio stanno esplodendo, e dall'altro i ricavi stanno diminuendo perché il potere d'acquisto non si concretizza. Sicuramente abbiamo ancora qualche mese difficile davanti a noi. Ora dobbiamo semplicemente ottimizzare riducendo le filiali e un terzo dei rivenditori ridurrà il personale".

Per dare una mano agli austriaci, il governo ha speso miliardi in misure anti-inflazione. Tuttavia, gli economisti criticano il fatto che il denaro non sia stato distribuito in modo equo. Anzi tutto il contrario. I ricchi sembrano essere più avvantaggiati rispetto ai poveri.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Natale ortodosso: celebrazioni da Mosca a Betlemme

Al via le celebrazioni del Natale ortodosso: perché cade il 7 gennaio

Lotteria Italia: attesa per l'estrazione, venduti oltre 6,7 milioni di biglietti